BORSE EUROPA - Indici proseguono negativi, affonda Infineon

mercoledì 3 dicembre 2008 16:28
 

                                indici               chiusura
                               alle 16,15    var%      2007
--------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.312,90     -1,75    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3        812,77     -1,52    1.506,61
DJ Stoxx banche          156,25     -2,37      424,26
DJ Stoxx oil&gas         267,04     -3,12      442,02
DJ Stoxx tech            149,33     -1,67      304,27
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 3 dicembre (Reuters) - Le borse europee proseguono
pesanti nel pomeriggio sulla scia dell'avvio negativo di Wall
Street, con i titoli legati alle materie prime affossati da
rinnovati timori di un impatto del rallentamento economico
globale sulla domanda di petrolio e metalli.
 A peggiorare gli umori del mercato le previsioni della
società di ricerche di mercato IDC sul mercato dei PC, visto in
rallentamento. La società stima consegne mondiali di PC in
crescita del 3,8% nel 2009 con un valore in calo del 5,3%.
 Intorno alle 16,15 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede
l'1,27%, sopra i minimi intraday. Tra le singole piazze il Ftse
100 britannico .FTSE perde lo 0,6%, il Cac-40 francese .FCHI
l'1,72%, il Dax tedesco .GDAXI l'1,78%.
        
 Tra i titoli in evidenza:
 * La tedesca INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione) affonda del 40% circa dopo
che il gruppo di chip ha dichiarato che le prospettive già
fosche per il 2009 potrebbero peggiorare sotto il peso delle
difficoltà della controllata Qimonda QI.N .
 * La utility francese EDF (EDF.PA: Quotazione) cede oltre il 15% dopo
aver lanciato un'offerta di acquisto da 6,5 miliardi di dollari
per il 50% del business nucleare del gruppo Usa Constellation
Energy CEG.N, con il mercato dubbioso sul prezzo offerto.
 * L'emittente tv tedesca PROSIEBENSAT.1 PSMG_p.DE lascia
sul terreno il 6,6% sulla scia del verdetto di un tribunale
tedesco a favore della decisione delle autorità di bloccare i
piani dell'editore Axel Springer (SPRGn.DE: Quotazione) per l'acquisto della
società.
 * Il conglomerato francese delle costruzioni e delle tlc
BOUYGUES (BOUY.PA: Quotazione) accusa un calo superiore al 10% dopo
risultati trimestrali che non hanno convinto gli investitori.
 * 3I GROUP (III.L: Quotazione), società leader del private equity,
scende di oltre il 5%, nonostante il Financial Times abbia
anticipato per domani l'annuncio di un piano per tagliare il 15%
della propria forza lavoro per affrontare il brusco
deterioramento del settore.