Borse Europa, indici in calo in attesa decisione Fed su tassi

mercoledì 30 gennaio 2008 15:53
 

MILANO (Reuters) - Si accentua il movimento ribassista delle borse europee dopo l'avvio debole di Wall Street.

A deprimere il morale già basso degli investitori, la frenata più brusca del previsto del Pil Usa nel quarto trimestre.

Sotto pressione in particolare i titoli bancari, dopo che UBS ha annunciato nel 2007 un rosso di 4,4 miliardi di franchi svizzeri. Sui conti gravano 4 miliardi di dollari di nuove svalutazioni.

Decisamente sottotono anche gli energetici, seduta brillante invece per minerari e tecnologici.

In generale prevale un atteggiamento di cautela in attesa del verdetto della Fed sui tassi di interesse, previsto alle 20,15 italiane.

Alle 15,40 il benchmark paneuropeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,67%, vicino ai minimi di seduta.

Tra le principali piazze finanziarie europee, Londra perde lo 0,73%, Parigi l'1,37%, mentre Francoforte si mantiene a ridosso della parità.

Tra i titoli in evidenza:

* UBS riesce solo in parte a limitare le perdite. A Zurigo il titolo cede l'1,67%, risalendo dai minimi di seduta, dopo aver annunciato una perdita di 12,5 miliardi di franchi nell'ultimo trimestre del 2007. Le nuove svalutazioni da 4 miliardi di dollari svelate oggi portano l'ammontare complessivo delle svalutazioni della banca derivate da esposizione ai subprime Usa a 18,4 miliardi di dollari.   Continua...