BORSE EUROPA - Indici corrono dopo Bce e Wall Street

giovedì 2 aprile 2009 16:29
 

                               indici              chiusura
                              alle 16,15   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.196,10    +4,70    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        775,90    +4,13      831,97
DJ Stoxx banche          139,37    +7,88      149,51
DJ Stoxx oil&gas         266,50    +3,89      264,50
DJ Stoxx tech            156,85    +4,92      152,86
----------------------------------------------------------------
 PARIGI, 2 aprile (Reuters) - Le borse europee si confermano
in buon rialzo nel pomeriggio, aiutate dall'annuncio della Bce,
che ha tagliato i tassi meno del previsto, e dall'avvio tonico
di Wall Street.
 La decisione della Bce ha acceso le speranze su un
ammorbidimento della recessione, spiegano i trader.
 La riduzione di 25 punti base "non cambia molto nel senso
che i tassi sono già molto bassi", dice da Bruxelles Philippe
Gijsels di Fortis. "Ora il tema non sono i tassi ma l'acquisto
di bond: un taglio di soli 25 punti indica che non c'è tanta
urgenza".
 Alle 16 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale del 3,89%.
L'indice è ancora in calo del 7% circa da inizio 2009 ma ha
recuperato grosso modo il 20% dai minimi del 9 marzo.  
 
 Tra i titoli in evidenza:
 *Bene le banche con BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) in rialzo di oltre
il 9%, HSBC (HSBA.L: Quotazione) di oltre il 10% e DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione)
dell'11%. L'indice di settore DJ Stoxx , salito del 58%
dal 9 marzo, guadagna il 7,4%. DEUTSCHE BANK è aiutata anche
dalle parole dell'AD, Josef Ackermann, che al Financial Times ha
detto che l'istituto ha registrato a marzo risultati solidi e
che non ha bisogno di nuovo capitale.
 * Acquisti anche sulle auto, con l'indice  in
progresso di oltre il 10% dopo i dati incoraggianti sulle
vendite di marzo negli Usa e il forte incremento di
immatricolazioni in Germania. BMW (BMWG.DE: Quotazione), FIAT FIA.MI,
DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione), RENAULT (RENA.PA: Quotazione) e PEUGEOT (PEUP.PA: Quotazione)
segnano progressi tra il 10% e il 15%; MICHELIN (MICP.PA: Quotazione) balza
del 16% dopo la notizia che il fondo Usa Capital Research and
Management Company ha incrementato la partecipazione al 10,5%,
alimentando le speculazioni sulle vere intenzioni del fondo.