BORSE EUROPA - Indici ampliano calo dopo dato Usa beni durevoli

mercoledì 27 febbraio 2008 15:41
 

                                indici              chiusura
                            alle 15,40      var %       2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.807,90     -1,22    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.341,96     -1,41    1.506,61
DJ Stoxx banche          361,27     -2,07      424,26
DJ Stoxx oil&gas         397,46     -1,35      442,02
DJ stoxx tech            274,12     -1,12      304,27
---------------------------------------------------------------
LONDRA, 27 febbraio (Reuters) - Le borse europee hanno
ampliato le perdite dopo che il dipartimento al Commercio Usa ha
comunicato dati inferiori alle attese sugli ordini di beni
durevoli in gennaio.
 A pesare maggiormente sugli indici restano i titoli bancari,
dopo che Hbos HBOS.L (-9%), il principale operatore britannico
nel settore mutui, ha sottolineato la pressione che sta
affrontando il settore retail.
 Le prese di profitto penalizzano inoltre il settore
petrolifero, dove BP (BP.L: Quotazione), Royal Dutch Shell (RDSa.L: Quotazione) e Total
(TOTF.PA: Quotazione) cedono tra 1% e il 2% sul ribasso dei future sul
greggio.
 
 Fra i titoli in evidenza:
* In difficoltà i principali gruppi di costruzione, dopo che
la valutazione negativa da parte degli analisti dei risultati
operativi di BOUYGUES (BOUY.PA: Quotazione) ha fatto perdere al titolo circa
il 6,8%.
 * Tra i titoli in controtendenza brilla l'olandese CSM
CSMNc.AS: il titolo della società alimentare balza di oltre il
9% dopo la pubblicazione dei risultati 2007.
 * STATOILHYDRO (STL.OL: Quotazione), gruppo norvegese attivo
nell'estrazione di gas e petrolio, guadagna circa il 2% dopo
avere annunciato un incremento del dividendo nonostante un utile
trimestrale inferiore alle attese.
 * Henkel (HNKG_p.DE: Quotazione) guadagna l'1,6% dopo avere annunciato
che taglierà posti di lavoro e venderà la partecipazione in
Ecolab (ECL.N: Quotazione), valutata circa 2,5 miliardi di euro. La notizia
ha chiarito le strategie che il gruppo tedesco seguirà per
finanziare l'acquisizione da 4 miliardi di euro di National
Starch.
 * Crollano di circa il 20% le azioni Afga-Gevaert (AGFB.BR: Quotazione),
che ha riportato un calo pari al 26% degli utili opeartivi nel
quarto trimestre. Il titolo ha toccato il proprio minimo
storico.