BORSE EUROPA - Indici positivi con greggio, bene titoli oil

martedì 2 dicembre 2008 15:57
 

                                indici               chiusura
                               alle 10,50   var%      2007 
--------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.293,44     +0,22    4.395,61 
  FTSEurofirst300 .FTEU3        809,15     -0,11    1.506,61 
  DJ Stoxx banche          155,58     -0,96      424,26 
  DJ Stoxx oil&gas         273,26     +1,27      442,02 
  DJ Stoxx tech            147,85     -0,79      304,27 
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 2 dicembre (Reuters) - Il recupero del greggio aiuta
le borse europee, positive, pur con qualche incertezza, nel
pomeriggio dopo una mattinata in lettera seguita ai forti cali
di Asia e Wall Street. 
 Gli analisti, tuttavia, restano molto cauti sulle
possibilità di recupero del mercato. 
 "Il sentiment è ancora molto fragile", dice Darren Winder di
Cazenove. "A livello macro c'è molto di cui preoccuparsi. Al
momento la maggior parte delle cose che potrebbe andare male
stanno andando male e le iniziative intraprese hanno bisogno di
tempo per fare effetto, ma gli investitori non hanno pazienza",
aggiunge. 
 Alle 15,45 italiane l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3
cede appena lo 0,11%, mentre il DJ Stoxx 50 .STOXX50E sale
dello 0,22%. Deboli Londra .FTSE e Parigi .FCHI, sale
Francoforte .GDAXI. 
 Tra i titoli in evidenza: 
 * Segno positivo per i principali petroliferi come BP
(BP.L: Quotazione), Royal Dutch Shell (RDSa.L: Quotazione), Total (TOTF.PA: Quotazione) e Repsol
(REP.MC: Quotazione). Il greggio si è girato in positivo dopo una mattinata
con segno meno. 
 * Vola a Londra BRITISH AIRWAYS BAY.L che oggi ha
annunciato di essere in trattative per un'integrazione con
l'australiana Qantas Airways. 
 * Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) balza a +9% aiutata dal
riavvio della copertura da parte di Merrill Lynch con giudizio
"buy".
 * La britannica TESCO (TSCO.L: Quotazione) balza del 9,31% a Londra dopo
aver centrato le attese con il +2% nelle vendite in Gran
Bretagna e aver annunciato che che il nuovo piano di sconti sta
aiutando vendite e numero di clienti.