Borse Europa, indici poco mossi tra scarsi volumi, male Ubs

lunedì 26 maggio 2008 16:43
 

 PARIGI (Reuters) - Negli scambi del pomeriggio si
confermano a ridosso della chiusura precedente i listini
europei, orfani di ispirazione di fronte al vuoto dell'agenda
macro e alla pausa delle piazze londinese e Usa.
 A sfavore dell'azionario continuano a giocare timori di
nuove svalutazioni nel settore bancario e il tuffo dei titoli
Ubs, insieme alla persistente tensione legata ai corsi
del greggio, con i contratti Usa che si mantengono in area 133
dollari con evidenti ricadute sulle prospettive di inflazione.
 Tra le caratteristiche principali della seduta la scarsità
dei volumi, a fronte della pausa per festività delle piazze
chiave di Londra e New York.
 A livello settoriale male oltre al comparto dei bancari fa
quello auto, mentre viaggia in positivo il sottoindice
telecomunicazione.
 Poco dopo le 16 tra i singoli mercati il Dax tedesco recupera
0,18%, mentre il Cac francese avanza
di 0,25%. L'indice Ftseurofirst 300 sale dello 0,03% a 1.322
punti.
 Tra i titoli in evidenza:
 UBS arretra di 3,9%, nettamente oltre il comparto,
dopo aver annunciato di essere ancora esposta al settore dei
mutui residenziali Usa in vista del prossimo aumento di capitale
da 15 miliardi di dollari
 NOKIA resta in calo di oltre 1%, depressa da voci
di mercato su un possibile taglio dei prezzi fino a 20% volto
alla riconquista di quote di mercato. Le medesime indiscrezioni
hanno penalizzato stamane all borsa di Seul le rivali asiatiche
Lg Electronics e Samsung Electronics, il cui ribasso ha
raggiunto l'8%
 SUEZ avanza di un brillante 2,1%, forte
dell'annuncio di trattative in esclusiva per la cessione del 57%
di Distrigaz a Eni. Il titolo della società
belga è invece sospeso alla Borsa di Bruxelles.
 
<p>Trader al lavoro. REUTERS/Alex Grimm</p>