BORSE EUROPA - Indici ritracciano ancora, pesano timori ripresa

venerdì 2 ottobre 2009 10:19
 

                               indici              chiusura
                            alle  9,50     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.781,59    -1,05    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        970,67    -1,12      831,97
DJ Stoxx banche          227,12    -1,54      149,51
DJ Stoxx oil&gas         298,15    -0,93      264,50
DJ Stoxx tech            184,93    -1,87      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 2 ottobre (Reuters) - Le borse europee proseguono
lungo la china discendente per la terza seduta di fila.
 "Gli investitori approfittano per realizzare prima dei dati
Usa sulla disoccupazione" in agenda oggi alle 14,30 italiane,
spiega un trader.
 Alle 9,50 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede l'1% a 972
punti, dopo il -1,6% di ieri e i minimi di chiusura da tre
settimane a questa parte. 
 "Nell'arco del trimestre l'indice ha però messo a segno la
miglior performance di quasi 10 anni", ricorda però uno
strategist della Ruland Research.
 Tra le singole piazze -0,5% per il Ftse 100 .FTSE, -1,2%
per il Cac 40 .FCHI, -0,7% per il Dax .GDAXI.
 Sul piano dei cambi forte il dollaro contro le valute
percepite come più rischiose. 
 In lieve calo il futures sul greggio CLc1, appena sotto la
soglia dei 70 dollari/barile.
 A livello macro, oltre al tasso di disoccupazione Usa a
settembre, in agenda anche i prezzi alla produzione della zona
euro e, oltreoceano, gli ordini di beni durevoli.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Netto calo per le banche, le più sensibili ai rinnovati
timori sulla ripresa. 
 * Giù anche i titoli legati alle commodity, come BP (BP.L: Quotazione),
ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.AS: Quotazione) o TOTAL (TOTF.PA: Quotazione).
 * Fiacchi i tecnologici come STMICRO (STM.MI: Quotazione) e
ALCATEL-LUCENT ALUA.PA, sulla scia di quelli americani. Ieri
la borsa Usa ha archiviato la peggior seduta degli ultimi tre
mesi.