BORSE EUROPA - Indici deboli con commodity, sale Postbank

venerdì 23 maggio 2008 10:01
 

                              indici                chiusura
                            alle 9,40      var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.775,14     -0,47    4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.338,32     -0,50    1.506,61
  DJ Stoxx banche          343,66     -0,36     424,26
  DJ Stoxx oil&gas         452,49     -0,62      442,02
  DJ stoxx tech            250,88     -0,68     304,27
---------------------------------------------------------------
 
 LONDRA, 23 maggio (Reuters) - Le borse europee scivolano in
avvio di seduta, appesantite dai titoli legati alle materie
prime con il petrolio sotto i recenti record.
 Tra i minerari Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) e Bhp Billiton (BLT.L: Quotazione)
segnano cali intorno al 2% mentre nel comparto petrolifero Total
(TOTF.PA: Quotazione) arretra dello 0,9%.
 Il greggio stamattina guadagna nuovamente terreno intorno a
131,9 dollari al barile ma resta ancora lontano dal massimo
storico di 135 dollari visto ieri.
 Secondo gli analisti l'attenzione degli investitori resta
comunque concentrata sul tema inflazione.    
 Intorno alle 9,40 sui singoli mercati il Ftse .FTSE
britannico cede lo 0,5%, il Dax tedesco .GDAXI lo 0,34% e il
Cac francese .FCHI lo 0,61%.
 
 Tra i titoli in evidenza:  
 * DEUTSCHE POSTBANK DPBGn.DE sale anche oggi e guadagna
quasi il 2% dopo le indiscrezioni stampa secondo cui COMMERZBANK
(CBKG.DE: Quotazione) e ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione) avrebbero espresso interesse per
lanciare un'offerta congiunta sulla società. Commerzbank
guadagna l'1,4% mentre Allianz (ALVG.DE: Quotazione) è poco mossa. Morgan
Stanley ha alzato il rating di Postbank a "overweight" da
"equal-weight". 
 * HYPO REAL ESTATE HRXG.DE balza di oltre il 3% dopo che
un gruppo guidato dalla società di private equity JC Flowers ha
annunciato un'offerta da circa 1,1 miliardi di euro per una
quota fino al 24,9%.
 * A Londra STYLES & WOOD GROUP (STY.L: Quotazione), fornitore di servizi
immobiliari alla grande distribuzione, precipita del 60% dopo
l'annuncio che il libro ordini ha registrato una flessione oltre
le attese e adesso c'è incertezza sulle prospettive dell'intero
anno.