Borse europee: indici recuperano perdite, migliora tono banche

giovedì 22 maggio 2008 16:38
 

MILANO (Reuters) - Le borse europee hanno azzerato le perdite della mattina grazie alla forza dei titoli legati al petrolio e alle materie prime. Il caro greggio e i timori di inflazione penalizzano, per contro, il settore auto e quello delle compagnie aeree.

Un contributo positivo viene dai mercati Usa, che hanno aperto in moderato rialzo.

Alle 16,00 il FTSEurofirst 300 sale dello 0,09% 1.341,83 dopo aver toccato un minimo dal 30 aprile a 1.330,77.

Tra i titoli in evidenza:

*Il greggio sopra i 135 dollari al barile, nuovo massimo storico, pesa sul settore auto: VOLKSWAGEN perde più del 3%, DAIMLER quasi il 2%, FIAT l'1,7%.

*Colpite anche le compagnie aeree sulla scia dei pesanti cali registrati dalle omologhe americane nella notte. AIR FRANCE-KLM scivola di oltre il 9% dopo aver preannunciato che il rincaro del greggio potrebbe pesare sui risultati operativi del 2008. LUFTHANSA cede il 3,3%, IBERIA il 4%.

* Nel comparto energetico (piatto il DJ Stoxx) rialzi consistenti per STATOILHYDRO e EDF. Bene tra i minerari BHP BILLITON e RIO TINTO, ANGLO AMERICAN.

* Migliora il tono delle banche in calo dello 0,3%, ben sopra i minimi della mattina, sulla scia di UBS, che ha recuperato gran parte delle perdite di inizio giornata innescate dall'annuncio di un aumento di capitale scontato di oltre un terzo rispetto al prezzo di mercato e inferiore alle attese degli analisti. Il titolo si è ripreso dopo che la banca ha rassicurato sul fatto che non serviranno altre ricapitalizzazioni.

 
<p>Trader al lavoro. REUTERS/Alex Grimm</p>