Borse Europa, indici girano in rosso sulla scia di Wall street

venerdì 22 febbraio 2008 16:43
 

LONDRA (Reuters) - Seduta all'insegna della volatilità sulle piazze europee, che virano al rosso in scia a Wall Street dopo una fase di incertezza tra denaro e lettera.

Ad appesantire i listini del Vecchio Continente sono soprattutto auto e utility, mentre un certo supporto arriva dal settore 'food and beverage'.

Intorno alle 16,30 il Ftseurofirst 300, paniere dei principali titoli del Vecchio Continente, cede lo 0,52%, mentre tra gli indici guida dei vari Paesi, il Ftse londinese è in calo dello 0,39%, il Cac 40 francese perde lo 0,5% e il Dax tedesco segna una flessione dell'1,19%.

Fra i titoli in evidenza:

*RWE, seconda utility tedesca, estende le perdite oltre il 6% sull'annuncio di utili inferiori alle attese nel 2007, pari a 6,5 miliardi rispetto alle aspettative di 6,9 miliardi.

*In rosso le auto. RENAULT arretra del 4,59% dopo che Morgan Stanley ha abbassato il target price della casa automobilistica francese. La seguono Peugeot con una flessione del 3,68% e Michelin in calo dello 0,84%, mentre sulla piazza tedesca Daimler scivola del 2,24% e Volkswagen perde lo 0,58%.

*I petroliferi viaggiano a due velocità. Colpita dalla lettera la britannica BP con un ribasso dello 0,2%. In controtendenza la transalpina Total in salita dello 0,72%. Piatta l'anglo-olandese Royal Dutch Shell.

*Sul fronte dei rialzi, si distinguono le banche britanniche ALLIANCE & LEICESTER e LLOYD'S, spinte da voci di M&A. LLoyd's ha annunciato infatti di essere in cerca di nuove acquisizioni tra cui, secondo indiscrezioni, potrebbe esserci proprio A&L. Entrambe mettono a segno un incremento intorno al 5%.

 
<p>Un broker al lavoro. REUTERS/Arko Datta</p>