BORSE EUROPA - Indici virano in rialzo, giù banche, ok auto

martedì 2 giugno 2009 16:13
 

                                indici             chiusura
                               alle 16     var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.544,08    +0,27    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        887,43    +0,13      831,97
DJ Stoxx banche          186,84    -0,76      149,51
DJ Stoxx oil&gas         309,18    +0,27      264,50
DJ Stoxx tech            179,28    +1,02      152,86
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 2 giugno (Reuters) - Le borse europee hanno cambiato
direzione, virando al rialzo dopo il dato sulle vendite di case
Usa.
 Ad aprile, le vendite sono salite del 6,7%, molto più
dell'incremento dello 0,5% atteso.
 Fra le singole piazze, il Dax tedesco .GDAXI sale di quasi
mezzo punto percentuale, la borsa di Parigi .FCHI guadagna lo
0,3% circa e Londra .FTSE scende dello 0,7% circa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il paniere delle banche  è negativo, con BARCLAYS
(BARC.L: Quotazione) che lascia sul terreno quasi il 15% dopo che
International Petroleum Investment Company, società che fa capo
al governo di Abu Dhabi, ha venduto oltre l'11% del capitale,
ricavandone 2,5 miliardi di dollari. Segno meno per gli istituti
tedeschi, nella giornata in cui HYPO REAL ESTATE HRXG.DE ha
annunciato di aver bisogno di nuove iniezioni di liquidità:
DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione) arretra di oltre il 3%. In
controtendenza DEXIA (DEXI.BR: Quotazione): oltre +8% dopo che Deutsche Bank
ne ha alzato il rating a "buy" da "hold".
 * Prosegue il rally dell'automotive , conseguenza del
salvataggio pilotato di General Motors (GM.N: Quotazione). VOLKSWAGEN
(VOWG.DE: Quotazione) balza di oltre l'11%: i trader indicano motivazioni
varie, qualcuno parla di ricoperture, altri citano i benefici
della prospettiva dell'ingresso di un investitore mediorientale
in PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione), che sale del 5% circa. Per quanto
riguarda Porsche, Unicredit ne ha incrementato il rating a "buy"
da "hold".
 * Prese di beneficio fra le società minerarie ,
mentre un altro comparto ciclico, quello delle costruzioni
, è moderatamente positivo, con HEIDELBERGCEMENT
(HEIG.DE: Quotazione) che avanza di oltre sei punti percentuali dopo che due
banker hanno detto a Reuters che i creditori della società
tedesca si sono dati una settimana di tempo in più per approvare
il piano di rinegoziazione del debito.
 * Nel contesto di un paniere delle società chimiche 
poco mosso, l'elvetica SYNGENTA SYNN.VX sale di oltre il 2%,
grazie a uno studio sul settore di Citigroup che ribadisce
l'indicazione di Syngenta come titolo preferito.
 * Complessivamente male le holding finanziarie , ma
LSE (LSE.L: Quotazione) guadagna oltre il 3% grazie alla promozione di
Goldman Sachs a "buy" da "neutral".
 * Farmaceutici  al palo, ma la danese GENMAB (GEN.CO: Quotazione)
balza di oltre il 10% dopo che la Fda ha approvato Arzerra,
farmaco per la cura della leucemia.
 * ABB ABBN.VX sale del 3% circa, dopo la decisione di
tagliare dipendenti e di introdurre lavoro part-time per
combattere la recessione, ha scritto il Sonntag.
 * Assicurativi  poco mossi, ma AXA (AXAF.PA: Quotazione) avanza
di oltre il 2% nella giornata in cui Exane ne ha aumentato
l'obiettivo di prezzo del 21%.
 * Male i media , con WPP (WPP.L: Quotazione) che lascia sul
terreno oltre il 3% dopo aver reso noto che nei primi quattro
mesi dell'anno i ricavi sono inferiori al budget.
 * Segno meno per il paniere energetico , con la
spagnola GAMESA (GAM.MC: Quotazione) che cade di oltre otto punti
percentuali sulla notizia che IBERDROLA (IBE.MC: Quotazione) ne ha collocato
il 10% del capitale a un prezzo che i trader giudicano basso.
 * Giornata in lettera per le società legate ai viaggi e al
tempo libero . RYANAIR (RYA.I: Quotazione) perde oltre il 2% dopo
aver chiuso il primo bilancio in perdita della sua storia e aver
fornito un outlook deludente.
 * Nel quadro di un paniere del retail  poco mosso,
KINGFISHER (KGF.L: Quotazione) sale di oltre il 5% dopo dati migliori delle
previsioni, con un balzo del 40% dell'utile del trimestre.