BORSE EUROPA -Indici ancora in forte calo su timori economia Usa

lunedì 21 gennaio 2008 16:56
 

                               indici               chiusura
                             alle 16,30    var %       2006
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    3.760,90     -5,91    4.119,94
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.293,93     -4,77    1.483,47
DJ Stoxx banche          347,73     -5,98      510,33
DJ Stoxx oil&gas         373,46     -5,46      411,61
DJ stoxx tech            253,41     -5,03      307,69
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 21 gennaio (Reuters) - Le borse europee proseguono
in forte calo. A pesare le chiusure negative dei mercati
asiatici e i timori di una recessione negli Stati Uniti, dove
oggi la Borsa resta chiusa per la festività del Martin Luther
King Day.
Alle 16,30 l'indice paneuropeo Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede
il 4,77% a 1.293,93 punti.
 L'indice Ftse 100 .FTSE cede il 4,99%, il Cac 40 .FCHI
il 5,99%, mentre il tedesco Dax .GDAXI è in calo del 6,7%.
 Vendite in particolare sulle banche, penalizzate dalla crisi
del settore del credito.
 Penalizzati anche i titoli del comparto assicurativo, spinti
al ribasso dal timore della loro eccessiva esposizione ai bond,
dopo l'annuncio, lo scorso venerdì, che una controllata di Ambac
Financial Group Inc ABK.N ha perso il rating AAA. Il Dj Stoxx
insurance index  perde il 6,67%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Philips (PHG.AS: Quotazione) è tra i pochi titoli in rialzo con un
+0,98%  dopo che il Ceo ha annunciato che la società è sulla
buona strada per riuscire a rispettare gli obiettivi fissati per
il 2010.
 *  Friends Provident FP.L registra un +4,72% spinta al
rialzo da indiscrezioni secondo le quali la società di private
equity statunitense JC Flowers starebbe valutando l'ipotesi di
fare un'offerta per la compagnia assicurativa britannica.    
 * Societé Generale (SOGN.PA: Quotazione) perde il 7,43% a 78,94 euro
sulle voci di svalutazioni da parte della seconda banca della
Francia. Il broker francese Cm-Cic Securities ha ridotto il
prezzo obiettivo sul titolo  a 107 euro da 127, mantenendo la
raccomandazione di "hold" sulla banca. La banca non ha
commentato sulle voci di svalutazioni.