BORSE EUROPA - Indici positivi dopo tre sedute in lettera

giovedì 20 dicembre 2007 16:23
 

                                indice               chiusura
                             alle  16,10   var %       2006
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    4.318,81     +0,43    4.119,94
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.488,30     +0,39    1.483,47
DJ Stoxx banche          419,55     -0,14      510,33
DJ Stoxx oil&gas         435,25     +0,87      411,61
DJ stoxx tech            300,04     +1,00      307,69
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 20 dicembre (Reuters) - Gli indici azionari europei
sono positivi nel pomeriggio sulla scia degli acquisti sul
settore energetico grazie al balzo del prezzo del greggio, dopo
tre sedute consecutive negative.
 Forti i titoli petroliferi e le banche con gli investitori
che attendono la prossima iniezione di liquidità dalla Fed e
altri risultati trimestrali.
 Alle 16,00 l'indice Ftseurof0rst 300 .FTEU3 sale dello
0,46% a 1.489,20 punti. L'indice benchmark a oggi è in rialzo
dello 0,3% nel 2007, che si confronta con il balzo del 16% nello
stesso periodo del 2006. Quest'anno i mercati sono stati
penalizzati dall'impatto della crisi del credito e del comparto
dell'edilizia Usa.
 Il londinese FTSE 100 .FTSE guadagna lo 0,82%, il Dax di
Francoforte .GDAXI lo 0,52%, il Cac 40 di Parigi .FCHI lo
0,35%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Hsbc < HSBC.L> sale dell'1%, Santander (SAN.MC: Quotazione) dello 0,8%
e Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) dell'1,3%. Ieri Morgan Stanley
ha annunciato diverse svalutazioni nel bilancio del quarto
trimestre, ma ha anche reso noto che un fondo cinese ha comprato
una quota della banca per 5 miliardi di dollari.
 
 * Total (TOTF.PA: Quotazione), Royal Ducth Shell (RDSa.L: Quotazione) e BP (BP.L: Quotazione)
sono tutti in rialzo fra lo 0,5% e l'1,6% sulla scia del balzo
del brent.
 * In forte ribasso il gruppo energetico inglese Tullow Oil
(TLW.L: Quotazione) (-3,5%) sulla scia di un aggiornamento deludente legato
all'esplorazione di un pozzo in Uganda.