BORSE EUROPA - Indici in calo, realizzi su minerari, giù Yell

martedì 20 maggio 2008 10:14
 

                              indici                chiusura
                            alle 10,00     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.847,26     -0,9     4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.366,15     -0,88    1.506,61
  DJ Stoxx banche          353,34     -1,31       424,26
  DJ Stoxx oil&gas         450,15     -0,75      442,02
  DJ stoxx tech            258,93     -0,8      304,27
---------------------------------------------------------------
 
 MILANO, 20 maggio (Reuters) - Seduta in calo per le borse
europee che interrompono quattro sessioni al rialzo per colpa
dei timori di inflazione scatenati dall'incessante aumento dei
prezzi del greggio. Negative le banche e i minerari, colpiti da
realizzi dopo i rialzi di ieri.
Alle 10,00 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 dei principali
titoli del Vecchio Continente arretra dello 0,88%, mentre il
FTSE 100 britannico .FTSE scende dello 0,8%, il CAC 40
francese .FCHI dell'1,01% e il DAX tedesco .GDAXI dello
0,91%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Nel comparto minerario, ribassi tra 1,7 e 3% per BHP
BILLITON (BLT.L: Quotazione), RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) e ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione). In
calo del 2,44% lo stoxx di settore , il peggiore del Dj
Stoxx. 
 * Vendite sulle banche: -1,33%. Fanno peggio dell'indice
settoriale COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) con un calo del 2,12% e SOCIETE
GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) in discesa del 2,21%. BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) perde
l'1,76% sulla notizia di stampa secondo cui starebbe
considerando un'offerta per un istituto rivale.
 * Cala a picco YELL YELL.L, trascinando con sè tutti gli
editoriali (-1,33% lo stoxx). Il titolo della società britannica
che pubblica gli elenchi telefonici arretra di oltre il 16%
sulla notizia di un dimezzamento del dividendo.
 * Pesante EADS EAD.PA dopo che UBS ha tagliato la sua
raccomandazione a "sell" da "neutral". La ragione principale,
dicono i broker, è che l'euro si indebolirà contro il dollaro.
Il gruppo di areonautica e difesa perde il 3,37%, e il 25%
dall'inizio dell'anno.
 * In un mercato cedente spicca il rialzo di MARKS AND
SPENCER (MKS.L: Quotazione), +0,5%, in coda a una trimestrale "piuttosto
solida", commentano gli analisti. 
 * ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) balza di quasi il 5% sulla notizia che
è stata anticipata a oggi l'udienza del processo riguardante il
proprio farmaco Seroquel negli Usa.