BORSE EUROPA - Indici riducono perdite con avvio positivo Usa

mercoledì 19 marzo 2008 15:17
 

                                indici              chiusura
                             alle 15,10     var%        2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.556,58     -0,12    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.239,30     -0,22    1.506,61
DJ Stoxx banche          333,18     +0,69      424,26
DJ Stoxx oil&gas         363,55     -0,66      442,02
DJ stoxx tech            226,33     -3,06      304,27
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 19 marzo (Reuters) - L'azionario europeo riduce le
perdite, dopo una breve sortita in territorio positivo, con
l'avvio in rialzo di Wall Street dopo i risultati migliori delle
attese di Morgan Stanley.
 Gli investitori tornano ad acquistare i titoli bancari dopo
i recenti ribassi dovuti ai timori sul propagarsi della crisi
del credito. 
 Gira decisamente in positivo BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) (+3,82%),
mentre HBOS HBOS.L (-2,97%) e ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione)
(-1,46%) restano negative ma ben sopra i minimi di seduta. 
 Dimezza le perdite anche SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) (-3,90%)
stamane molto pesante dopo che BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), che
accelera a +7,25%, ha annunciato di aver rinunciato all'ipotesi
di lanciare un'offerta. 
 Tra i titoli in evidenza:
 * DEUTSCHE TELEKOM (DTEGn.DE: Quotazione) cede oltre il 7%, dopo aver
toccato i minimi dal marzo del 2003, a seguito dell'annuncio che
vendite e utili della divisione telefonia fissa scenderanno
ulteriormente quest'anno. 
 * ERICSSON (ERICb.ST: Quotazione) e a ruota NOKIA NOK1V.HE sono deboli
dopo che Sony Ericsson, quarto operatore al mondo, ha lanciato
un allarme sugli utili ante imposte che potrebbero scendere di
oltre la metà nel primo trimestre.
 * ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) sale del 2,23% dopo che Deutsche
Bank ha alzato il target price a 3.800 pence da 3.710, secondo
quanto riferiscono i trader. 
 * METRO (MEOG.DE: Quotazione), gruppo tedesco attivo nella grande
distribuzione, cede l'1,26% dopo che diverse banche d'affari
hanno tagliato giudizi e target price. Già ieri il titolo aveva
lasciato sul terreno circa il 7% dopo aver deluso il mercato con
l'outlook 2008. 
 * EASYJET (EZJ.L: Quotazione) scivola del 12% dopo aver annunciato che
potrebbe non centrare i target di utili per l'anno se i prezzi
del carburante per jet non dovessero scendere a breve. 
 Il titolo ha trascinato al ribasso anche altri del settore
come BRITISH AIRWAYS BAY.L o RYANAIR (RYA.I: Quotazione).