BORSE EUROPA - Indici in forte rialzo con bancari, occhi a Fed

martedì 18 marzo 2008 14:54
 

                                indici              chiusura
                             alle 14,40     var%        2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.527,62     +2,79    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.232,22     +2,70    1.506,61
DJ Stoxx banche          326,57     +4,81      424,26
DJ Stoxx oil&gas         363,97     +1,92      442,02
DJ stoxx tech            232,09     +3,11      304,27
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 18 marzo (Reuters) - Le borse europee mettono a
segno un deciso rimbalzo nel primo pomeriggio, recuperando dopo
le pesanti perdite della vigilia sulle attese di un consistente
taglio dei tassi di interesse Usa da parte della Federal Reserve
e di un allentamento della crisi globale del credito.
 I risultati migliori delle attese di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) e
Lehman Brothers LEH.N hanno contribuito a dare una boccata di
ossigeno ai mercati, ridimensionando i timori degli investitori
sull'impatto della crisi sui conti delle banche. Anche Wall
Street parte in netto rialzo, con gli indici in progresso
dell'1,5-2%.
 In Europa riprendono fiato i bancari, molto tartassati di
recente, e Ubs UBSN.VX balza di oltre il 9%, Credit Agricole
(CAGR.PA: Quotazione) del 7,6% e Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) del 5% circa.
 Intorno alle 14,45 italiane, sui singoli mercati il Ftse 100
britannico .FTSE guadagna il 2,85%, il Cac 40 francese .FCHI
il 2,62% e il Dax tedesco .GDAXI il 2,77%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Siemens (SIEGn.DE: Quotazione) rimbalza del 5,5% dopo lo scivolone
della vigilia innescato da un profit warning.
 * Crolla del 22% circa Basilea (BSLN.S: Quotazione) dopo la notizia che
la società biotech potrebbe dover fornire maggiori informazioni
alle autorità Usa sul suo farmaco più importante.
 * NYSE Euronext NYX.PA NYX.N a Parigi sale del 7,5% dopo
che la società mercato ha annunciato il via libera del board a
un programma di buyback da 1 miliardo di dollari e a un
dividendo in crescita del 20%.
 * La società di software britannica Misys MSY.L balza del
15% sulla scia di un piano per fondere la divisione healthcare
con il gruppo Usa Allscripts (MDRX.O: Quotazione) e rilevare una quota di
maggioranza nella nuova società.