BORSE EUROPA-Limano rialzi dopo Fed Filadelfia, bene costruzioni

giovedì 17 luglio 2008 16:37
 

                              indici              chiusura
                          alle 16,00     var%         2007
---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.248,73     +2,35    3.711,03
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.145,06     +2,61    1.314,42
 DJ Stoxx banche          274,35     +5,47      337,67
 DJ Stoxx oil&gas         366,55     +1,68      435,73
 DJ stoxx tech            227,59     +5,29      249,25
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 17 luglio (Reuters) - L'affievolirsi di Wall Street
dopo l'indice Fed di Filadelfia spinge le borse europee a limare
i rialzi registrati in scia alla diffusione dei dati Usa sul
settore immobiliare e del lavoro, risultati migliori delle
attese.
 A beneficiare dell'inatteso incremento di nuovi cantieri e
licenze edili è l'indice Stoxx paneuropeo 'Constructions &
Materials' , che intorno alle 16,00 sale di oltre il 6%,
in testa agli altri comparti del Vecchio continente.
 Sugli scudi, nel pomeriggio europeo, anche banche ,
servizi finanziari  e compagnie assicurative , in
progresso rispettivamente del 5,56%, del 5,33% e del 3,5% grazie
ai risultati migliori delle attese di JP Morgan (JPM.N: Quotazione), terza
banca Usa.
 A poco più di mezz'ora dalla partenza di Wall Street
l'indice FTSEurofirst 300, paniere dei principali titoli
europei, avanza del 2,64% a 1.145,44 punti, dopo aver fatto un
massimo di seduta a 1.154,72 punti. Tra gli indici di
riferimento delle singole borse, il britannico FTSE .FTSE sale
del 2,5%, il tedesco Dax .GDAXI dell'1,82% e il francese Cac
40 .FCHI del 2,54%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) avanza del 9,7%. Ieri sera la quarta
banca francese ha annunciato un aumento di capitale per 3,7
miliardi di euro per rinforzarsi rispetto alla crisi
finanziaria, fatto giudicato dagli analisti meno peggiore delle
previsioni.
 * Tra le altre banche, brillano BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), DEUTSCHE
BANK (DBKGn.DE: Quotazione) e UBS UBSN.VX, tutte in rialzo tra il 7 e il
9%.
 * Forti i tecnologici  con +5,5%. Spinge il comparto
la finlandese NOKIA NOK1V.HE, primo produttore mondiale di
telefoni cellulari, che guadagna l'8,31% dopo aver rivisto al
rialzo l'outlook. In scia i produttori di chip, come la tedesca
INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione) (+10,49%), l'italofrancese STM (STM.PA: Quotazione)
(+5,81%) e la società quotata a Londra ARM HOLDINGS ARM.L
(+14,04%).
 * Il gruppo di costruzioni ACS (ACS.MC: Quotazione) guadagna il 9,39%,
dopo aver annunciato di aver intenzione di vendere la sua quota
in Fenosa, pari al 45,3%, a IBERDROLA (IBE.MC: Quotazione), che in base alla
legge spagnola dovrà fare un'Opa totalitaria.