Borse Europa,indici ampliano calo dopo indebolimento Wall Street

venerdì 1 agosto 2008 16:27
 

MILANO (Reuters) - Le piazze finanziarie europee estendono le perdite sulla scia del peggioramento di Wall Street, dove l'indice composito Nasdaq è arrivato a cedere oltre l'1%.

I listini vanificano così il timido tentativo di ridurre le perdite, avviato dopo che il rapporto chiave sul mercato del lavoro Usa ha mostrato in luglio una contrazione meno marcata delle attese. Tuttavia la crescita del tasso di disoccupazione Usa ai massimi di quattro anni contribuisce al calo dei listini azionari.

Particolarmente bersagliati dalle vendite i settori auto, energia e minerario. RIO TINTO e BHP BILLITON cedono circa il 4,5%. Sempre tra i singoli titoli salta all'occhio il crollo della farmaceutica irlandese Elan, che perde quasi la metà del suo valore.

Intorno alle 16 l'indice FTSEurofirst retrocede dell'1,07%, non lontano dai massimi di seduta.

Per quanto riguarda le principali piazze europee, Londra cede l'1,04%, Francoforte cala dello 0,79% e Parigi lascia sul campo l'1,35%.

Tra i titoli in evidenza:

* ELAN crolla del 45% circa. Il gruppo farmaceutico ha annunciato due nuovi casi di potenziale morte cerebrale in pazienti affetti da sclerosi multipla che erano stati trattati con il farmaco Tysabri di sua produzione.

* LAFARGE cede attorno al 7,4% dopo l'utile operativo del primo semestre inferiori alle attese. Cheuvreux ha tagliato il target a 75 da 85 euro.

* In forte calo gli automobilistici guidati da BMW. Il paniere europeo dei titoli automobilistici cede intorno al 2,8% con BMW a guidare le perdite, segnando una contrazione del 7% circa, seguita da PORSCHE che perde il 5% circa e DAIMLER in calo dell'1,6%.

* Tra i titoli energetici l'inglese British Energy cede intorno al 5%, dopo l'annuncio che la cessione a Edf non andrà in porto. Il gruppo francese, che oggi ha pubblicato i risultati trimestrali, cede il 3,4%.

* IVG IMMOBILIEN corre del 6% sulle voci di mercato secondo cui un investitore avrebbe intenzione di aumentare la sua partecipazione nella società tedesca.

 
<p>L'uscita di emergenza della Borsa di Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach (GERMANY)</p>