BORSE EUROPA - Indici in calo su prese beneficio, focus su G20

mercoledì 1 aprile 2009 09:39
 

                               indici              chiusura
                              alle 9,30    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.042,60    -1,38    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        728,42    -0,72      831,97
DJ Stoxx banche          123,05    -1,07      149,51
DJ Stoxx oil&gas         253,99    -1,28      264,50
DJ Stoxx tech            144,03    -1,66      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 1 aprile (Reuters) - L'esordio del secondo trimestre
dell'anno vede le borse europee aprire in calo sulle prese di
beneficio che seguono i forti guadagni di ieri.
 L'attenzione si sposta sul vertice del G20 a Londra dove
potrebbero essere trattate modalità congiunte per far fronte
alla crisi globale. "Camminiamo tutti sui carboni ardenti in
attesa di sapere cosa succederà al G20", commenta Justin
Stewart, direttore di Seven Investment Management.
  Sono pesanti i bancari, con LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) in calo del
3,5%, HSBC (HSBA.L: Quotazione) delo 0,9%, BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) del
2,3%, SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) del 3,7%.
 Intorno alle 9,30 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede circa 1%
dopo aver guadagnato ieri oltre il 3,5%.
 Tra i singoli listini anche Londra .FTSE arretra di un
punto, Parigi .FCHI più pesante cede 1,6% mentre Francoforte
.GDAXI è -1,3%.
Tra i titoli in evidenza:
 *Il leader cementiero mondiale LAFARGE LAFP.PA ha lanciato
il suo aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro finalizzato
alla riduzione del suo debito e perde il 5%.
 * Mentre si avvicina una decisione sul destino delle grandi
case auto Usa, la francese RENAULT (RENA.PA: Quotazione) sale del 3%. A
marzo le vendite sono aumentate del 5% a livello nazionale e gli
ordini in Europa sono state simili a quelle del 2008.
 * UBS UBSN.VX si avvia con +2,8% dopo la nomina dell'ex AD
di Credit Suisse Ulrich Koerner come Chief Operating Officer in 
una ristrutturazione che coinvolge 15.000 persone.
 * GM (GM.N: Quotazione) GM.F perde oltre il 28% a Francoforte sui
timori di fallimento. Secondo il Financial Times la ex-grande di
Detroit avrebbe chiesto al governo inglese 600 milioni di
sterline in aiuto del marchio locale Vauxhall.
 * VIENNA INSURANCE GROUP (VIGR.VI: Quotazione) manterrà il dividendo a
1,10 euro per azione e aggiungerà il pagamento di un bonus di
0,90 euro per azione dopo aver registrato nel 2008 un aumento
del 24% negli utili, grazie ai maggiori profitti in Europa
dell'Est. Il titolo sale del 3,6%.