Borse Europa: indici in calo, deboli banche e retail

martedì 15 gennaio 2008 10:13
 

LONDRA (Reuters) - Borse europee in calo a inizio seduta, trascinate dai titoli bancari.

Il mercato resta improntato alla cautela in attesa che i risultati dei grandi istituti di credito Usa previsti in settimana alzino il velo sullo stato dell'economia americana e sulla crisi del credito.

Resta sotto pressione il settore retail, con la catena britannica Tesco in calo di quasi il 3% dopo aver annunciato vendite inferiori alle attese.

Le banche HSBC, Santander e Societe Generale perdono tra l'1% e il 2%.

Alle 9,30 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,33%; da inizio anno ha perso circa il 5% dopo il +1,6% del 2007, la peggiore performance annuale dal 2002.

"Per sapere dove andranno i mercati bisogna capire se siamo in una fase di rallentamento ciclico o di recessione globale: il problema è che le due ipotesi sono molto, molto simili all'inizio, ma hanno conseguenze molto diverse", dice Andrew Lynch, fund manager di Schroders.

"Gli investitori sperano di ricevere segnali che indichino che i problemi delle banche sono finiti, ma è fondamentale vedere anche cosa le banche diranno sull'attività creditizia nel settore degli immobili commerciali".

L'appuntamento chiave di oggi è con i risultati di Citigroup.

Bene il comparto tecnologico dopo i risultati record di LG.Philips e un calo dell'utile più contenuto del previsto di Samsung Electronics.

In agenda oggi anche la trimestrale di Intel.

 
<p>Un uomo in Borsa. REUTERS/Stringer</p>