BORSE EUROPA - Indici in rialzo, ma permangono timori economia

venerdì 15 febbraio 2008 09:52
 

                                indici               chiusura
                             alle 9,40     var %       2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 0 .STOXX50E    3.806,88     +0,22    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.339,48     +0,30    1.506,61
DJ Stoxx banche          352,99     -0,69      424,26
DJ Stoxx oil&gas         397,66     +0,37      442,02
DJ stoxx tech            277,34     -0,15      304,27
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Dopo un avvio debole le
borse europee si affacciano in territorio positivo, ma senza
troppa convinzione.
 Sullo sfondo permangono i timori di un rallentamento
dell'economia americana, alimentati dalle parole del presidente
della Federal Reserve Ben Bernanke.
 A livello settoriale particolarmente presi di mira dagli
ordini di vendita i bancari .SC7P. Tra questi UBS UBSN.VX e
NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) pagano le recenti notizie di nuove
svalutazioni.
 Intorno alle 9,40 il benchmark paneuropeo FTEurofirst 300
.FTEU3 guadagna lo 0,3% a 1.339,48 punti, sui massimi di
seduta
 Sui singoli mercati l'Ftse londinese .FTSE avanza dello
0,49%, il Dax di Francoforte .GDAXI sale dello 0,39%, così
come il Cac 40 parigino .FCHI.
 Nella sua testimonianza davanti al Congresso, ieri il numero
uno della Fed ha ammesso che i rischi per la crescita economica
continuano a tenere in allarme le autorità di politica
monetaria.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione) perde oltre il 10% a Parigi. Ieri, a
mercati chiusi, la banca d'affari ha dichiarato oltre un
miliardo di euro di svalutazioni legate alla crisi creditizia.
 * UBS UBSN.VX perde oltre tre punti percentuali dopo che
Citigroup ha avvertito che nel 2008 la banca svizzera potrebbe
iscrivere fino a 20 miliardi di franchi svizzeri (12,45 miliardi
di euro) di nuove svalutazioni, legate alla sua esposizione da
80 miliardi di dollari a subprime e altri crediti.
 * DEUTSCHE POSTBANK DPBGn.DE guadagna lo 0,6%. L'istituto
dovrebbe registrare un calo del 38% dell'utile netto nel quarto
trimestre, secondo gli analisti interpellati da Reuters.
 * Tonica AIR LIQUIDE (AIRP.PA: Quotazione) (+2,17%) dopo aver annunciato
un risultato netto di 1,123 miliardi di euro nel 2007, contro il
consensus Reuters di 1,113 miliardi, e un risultato operativo
corrente di 1,789 miliardi, rispetto alle stime di 1,79
miliardi. Il gruppo, che prevede una cedola di 2,25 euro per
titolo nel 2007, si dice fiducioso sull'outlook 2008, dove
prevede una crescita a due cifre del risultato netto a cambi
costanti.
 * Il titolo MICHELIN (MICP.PA: Quotazione) scivola di quattro punti
percentuali. Il gruppo di gomme ha archiviato il 2007 con un
utile netto di 774 milioni di euro (consensus 815,3 milioni), un
margine operativo di 1,31 miliardi (consensus 1,71 miliardi) e
un giro d'affari di 16,86 miliardi (consensus 17,01 miliardi).
Il gruppo francese, che ha alzato il dividendo del 10,3% a 1,60
euro, si è detto ottimista per l'anno in corso.
 * Poco mossa BAYER BAYG.DE. Le vite di 22.000 pazienti
avrebbero potuto essere salvate se l'authority americana avesse
agito con più prontezza per rimuovere un farmaco della società
tedesca utilizzato per arginare l'emoraggia durante gli
interventi a cuore aperto. A riferirlo "60 minutes", il
programma televisivo della Cbs.
 * A Oslo SCHIBSTED SBST.OL perde il 3,3%. il gruppo di
media norvegese ha archiviato il quarto trimestre con un calo
degli utili core superiore alle attese.