BORSE EUROPA - Indici positivi ma sotto massimi, giù banche

giovedì 14 febbraio 2008 15:50
 

                                indici               chiusura
                             alle 15,40     var %       2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 0 .STOXX50E    3.825,89     +0,59    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.343,94     +0,73    1.506,61
DJ Stoxx banche          356,87     -0,50      424,26
DJ Stoxx oil&gas         397,22     +1,45      442,02
DJ stoxx tech            281,39     +0,93      304,27
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 14 febbraio (Reuters) - Le borse europee sono
positive nel primo pomeriggio, incoraggiate da dati Usa che
hanno evidenziato una riduzione inaspettatamente forte del
deficit commerciale, mentre dalle richieste settimanali di
sussidi di disoccupazione non sono arrivati segnali di
particolare deterioramento delle condizioni del mercato del
lavoro.
 L'avvio debole di Wall Street ha tuttavia arginato la salita
dei listini europei, in un clima di generale attesa per il
discorso del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke.
 Le banche restano sotto pressione, con Ubs UBSN.VX in calo
del 6,5% dopo l'annuncio di un'esposizione da 26,6 miliardi di
dollari a mutui Usa a rischio e le previsioni di un 2008
difficile.
 In lettera anche le auto (-0,9% lo Stoxx ) dopo la
performance brillante della vigilia mentre i petroliferi sono in
buon progresso sulla scia del rialzo del greggio.
 Intorno alle 15,40 sui singoli mercati l'Ftse londinese
.FTSE guadagna lo 0,43%, il Dax di Francoforte .GDAXI lo
0,45% e il Cac 40 parigino .FCHI lo 0,85%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * RENAULT (RENA.PA: Quotazione) cede oltre il 5% dopo i risultati 2007,
con gli analisti focalizzati soprattutto sulle prospettive caute
da parte del gruppo. Il produttore auto francese ha registrato
nel 2007 un margine operativo in rialzo ma l'AD Carlos Ghosn ha
detto che le condizioni di mercato restano difficili.
 * COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) lascia sul terreno più del 4% dopo
le dichiarazioni dell'AD su possibili nuove svalutazioni legate
ai subprime fino a quando i prezzi non si riprenderanno. 
 * La società francese di consulenza informatica CAPGEMINI
(CAPP.PA: Quotazione) balza di quasi il 10% dopo aver archiviato il 2007 con
un utile sopra le attese.
 * I conti spingono anche CLARIANT CLN.VX, che mette a
segno un +12% circa in seguito alla pubblicazione di risultati
annuali che hanno segnato un ritorno all'utile netto.
 * ABB ABBN.VX rimbalza dopo le perdite di ieri, sostenuta
dall'annuncio di prospettive 2008 migliori delle attese.
 * ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) sale del 2,7% sui rumour di mercato
secondo cui RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) (+2,4%) potrebbe lanciare un'Opa
sul gruppo minerario rivale. Il settore è in progresso del 2,5%
circa.
 * La società oladendese di ricerca del personale e lavoro
interinale RANDSTAD (RAND.AS: Quotazione) balza di oltre il 4% dopo che i
risultati del quarto trimestre hanno battuto le attese con una
crescita del 6% dell'utile netto.