BORSE EUROPA - Indici proseguono in negativo dopo partenza WS

mercoledì 1 aprile 2009 15:58
 

                               indici              chiusura
                             alle 15,55    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.041,25    -1,44    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        726,74    -0,95      831,97
DJ Stoxx banche          125,17    +0,64      149,51
DJ Stoxx oil&gas         251,70    -2,17      264,50
DJ Stoxx tech            145,54    -0,63      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 1 aprile (Reuters) - Continuano a viaggiare ben al
di sotto della parità gli indici delle borse europee, la cui
flessione trova conferma nel poco convincente debutto del
listino Usa.
 All'impostazione ribassista dei mercati contribuiscono le
ultime scoraggianti notizie macro giunte da Washington circa le
condizioni del mercato del lavoro.
 Il rapporto Adp sugli occupati del settore privato relativo
a marzo segnala la perdita di 742.000 posti di lavoro, maggiore
flessione dall'introduzione dell'indice nel 2001 da confrontare
al consensus per un -655.000.
 Tra i singoli comparti da evidenziare la relativa tenuta dei
titoli finanziari, tra cui basti rilevare il +3,5% di Hsbc
(HSBA.L: Quotazione) o il +1,2% di Bnp Paribas, per non parlare del +5,8% di
Bank of Ireland (BKIR.I: Quotazione).
 Al generale recupero dei bancari fa da contraltare il -4,7%
di Societe Generale (SOGN.PA: Quotazione), che ha stimato ieri per il primo
trimestre perdite aggiuntive derivanti da svalutazioni.
 Molto male anche la belga Fortis FOR.BR, che sconta il
possibile slittamento del voto dei soci sulla vendita del ramo
bancario a Bnp paribas che aumenta i dubbi sull'effettiva
realizzazione del progetto.
 Pesante invece il capitolo energetici, che sconta la marcata
correzione del greggio.
 Intorno alle 16 FTSEurofirst 300 .FTEU3 in calo di 0,92%,
mentre tra i singoli listini Londra .FTSE accusa un -0,88%,
Parigi .FCHI un -1,59 e Francoforte .GDAXI -136%.
 
Tra i titoli in evidenza:
 * Proseguono gli acquisti sul titolo Renault (RENA.PA: Quotazione), in
volata di quasi 7% dopo i confortanti dati sulle
immatricolazioni di marzo cresciute di oltre 12% anche grazie ai
nuovi incentivi per la rottamazione
 * Profondo rosso per il cementifero francese e leader
mondiale Lafarge LAFP.PA, in calo di 5% dopo l'annuncio di un
aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro finalizzato alla
riduzione del debito
 * Ridimensiona il recupero per tornare poco oltre la parità
Ubs UBSN.VX, dopo una mattinata in denaro grazie alla nomina
dell'ex AD Credit Suisse Ulrich Koerner come Chief Operating
Officer
 * Caduta verticale per le azioni Gm slla piazza di
Francoforte (GM.N: Quotazione). La flessione sfiora il 30% nonostante la
smentita delle indiscrezioni stampa secondo cui il gigante di
Detroit avrebbe avvicinato l'amministrazione britannica per
discutere di un finanziamento da 600 milioni di sterline da
destinare alla controllata Vauxhall
 
 * VIENNA INSURANCE GROUP (VIGR.VI: Quotazione) manterrà il dividendo a
1,10 euro per azione e aggiungerà il pagamento di un bonus di
0,90 euro per azione dopo aver registrato nel 2008 un aumento
del 24% negli utili, grazie ai maggiori profitti in Europa
dell'Est. Il titolo sale del 3,6%.