BORSE EUROPA - Indici in calo dopo 4 sedute rally, pesano banche

martedì 11 dicembre 2007 16:21
 

                                indice               chiusura
                             alle 16,10    var %       2006
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    4.446,52     -0,43    4.119,94
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.542,22     -0,33    1.483,47
DJ Stoxx banche          444,37     -1,05      510,33
DJ Stoxx oil&gas         437,91     +0,55      411,61
DJ stoxx tech            317,62     +0,70      307,69
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 11 dicembre (Reuters) - Dopo quattro sedute di
rialzi, l'azionario europeo si muove in territorio negativo
negli scambi de pomeriggio appesantiti dai bancari e minerari in
ribasso dai recenti guadagni.
 Il sentiment del mercato ha risentito nel corso della
mattinata dei dati sulle aspettative per l'economia tedesca
scese oltre il consensus ai minimi di quasi 15 anni, ma la
cautela è dettata anche dalle attese sulla decisione della Fed
per i tassi di interesse, in programma dopo la chiusura delle
borse.
Le scommesse sono per un taglio di 25 punti base al 4,25% ma
alcuni analisti non escludono del tutto un taglio di 50 punti.
 Alle 16,10 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,33%
a 1.542,22 dopo evere archiviato la seduta di ieri ai massimi di
chiusura delle ultime cinque settimane.
 A pesare maggioremente sui listini sono i titoli bancari con
Hsbc (HSBA.L: Quotazione) in calo dello 0,9%, Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) dell'1,5%
e Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) del 2,7%. La svizzera Ubs
UBSN.VX, che ieri ha annunciato svalutazioni per 10 miliardi
di dollari legate ai subprime e una consistente iniezioni di
fondi da Singapore e dal Medio Oriente, segna un ribasso del 3%
circa. Lo Stoxx europeo del settore  perde oltre un punto
percentuale.
 Nel comparto dei minerari, sotto pressione per i
ritracciamento dei prezzi di alcumi importanti metalli di base,
Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) cede l'1,8% , Anglo American AAL.M l'1,2% e
Bph Billinton (BLT.L: Quotazione) lo 0,5%.
 
 Tra i titoli da segnalare:
 * XSTRATA XTA.L sale del 3% dopo l'articolo del Financial
Times secondo il quale la società è aperta a colloqui con
possibili pretendenti come la brasiliana Vale (VALE5.SA: Quotazione) e Anglo
American (AAL.L: Quotazione). 
 
 * SWISS RE RUKN.VX in rialzo dello 0,64% ma sotto i
massimi della seduta sule attese di una accelerazione del piani
di buyback.
 
 *NORDDEUTSCHE AFFINERIE (NAFG.DE: Quotazione) balza del 10% circa dopo
che il gruppo tedesco del rame ha detto di prevedere un utile
pretasse per l'anno fiscale 2006/07 di circa 250 milioni in
rialzo da 103 milioni dello scorso anno e che punta ad un
dividendo di 1,45 euro per azione da 1,05 euro precedenti,
 
 * DANONE (DANO.PA: Quotazione) in calo del 3% circa. Il gruppo
alimentare ricorrerà in appello davanti al tribunale cinese
contro la decisione che annulla l'operazione di trasferimento a
proprio favore del marchio delle bevande Wahaha.