BORSE EUROPA - Indici in lieve ribasso, pesano timori Usa

lunedì 10 marzo 2008 15:31
 

                                indici              chiusura
                           alle  15,20     var%        2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.572,87     -0,11    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.264,86     -0,36    1.506,61
DJ Stoxx banche          333,71     -0,01      424,26
DJ Stoxx oil&gas         381,26     +0,29      442,02
DJ stoxx tech            243,86     -0,93      304,27
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 10 marzo (Reuters) - Le borse europee scambiano in
lieve ribasso, con la buona performance del settore petrolifero
le voci di M&A che non sono sufficienti a fare dimenticare i
timori sull'economia statunitense.
 I prezzi del greggio vicini ai massimi storici sostengono
titoli tra cui BP (BP.L: Quotazione) (+1,6%) e ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.L: Quotazione)
(+0,8%), mentre perdono i minerari come BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione)
(-4,9%) dopo che venerdì i dati sul mercato del lavoro negli Usa
hanno mostrato una contrazione dell'occupazione.
 "Sono brutte notizie per quanto riguarda gli utili in
prospettiva, quindi mette pressione anche sui mercati europei"
ha detto Mike Lenhoff di Brewin Dolphin.
 Sul fronte acquisizioni, il periodico Focus ha riportato,
senza citare le fonti, la notizia secondo cui PORSCHE
(PSHG_p.DE: Quotazione) starebbe considerando l'ipotesi di incrementare la
quota in VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) al 75%, ma nel primo pomeriggio la
casa automobilistica ha smentito.
 Intorno alle 15,20 il FTSEurofirst 300 .FTEU3, paniere dei
principali titoli del Vecchio Continente, cede lo 0,36% a
1.264,86 punti. Tra gli indici di riferimento dei singoli
mercati, il Ftse 100 .FTSE britannico perde lo 0,49%, il Cac
40 francese .FCHI lo 0,46% e il Dax tedesco .GDAXI lo 0,04%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Pochi punti di riferimento tra i bancari nel giorno in cui
i tassi Euribor a tre mesi sono tornati ai massimi da due mesi.
HSBC (HSBA.L: Quotazione) guadagna il 2,4% sulla voce secondo cui avrebbe
intenzione di chiedere un ampliamento della quota di mercato in
Cina oltre il limite del 20%. BNP Paribas (BNPP.PA: Quotazione) cede lo 0,2%
mentre RBS (RBS.L: Quotazione) guadagna lo 0,3%.
 * La tedesca HYPO REAL ESTATE HRXG.DE perde oltre il 3%
dopo che Deutsche Bank ha ridotto di circa il 30% il target
price a 16 euro dopo l'acquisizione di Depfa.
 * Il settore multiutility spagnolo sostiene l'indice di
Madrid .IBEX, sull'attesa che la vittoria del centrosinistra
possa favorire acquisizioni nel settore: IBERDROLA (IBE.MC: Quotazione)
balza del 3,2% e Gas Natural (GAS.MC: Quotazione) del 4,6%.