BORSE EUROPA - Indici deboli, calano banche, farmaceutici

mercoledì 9 aprile 2008 17:09
 

FRANCOFORTE (Reuters) - Le borse europee sono deboli, a causa della pressione di banche e società farmaceutiche e sulla scia di Wall Street.

Alle 16,50 l'indice FTSEurofirst 300 cede lo 0,7% dopo aver perso ieri lo 0,8%. Sedute deboli anche per le borse Usa e per i mercati asiatici.

Il mercato guarda alla decisione sui tassi da parte della Bank of England (Boe) e della Banca Centrale Europea (Bce). Secondo i sondaggi Reuters, la Boe tagliera di 25 punti base al 5%, la Bce manterrà i costi stabili al 4%.

Tra i titoli in evidenza:

*Pesanti i bancari, che nel complesso scendono nel Vecchio Continente di oltre l'1% dopo l'allarme utili lanciato da Washington Mutual.

L'istituto britannico specializzato in mutui HBOS perde il 4% dopo un downgrade di Credit Suisse a "underperform". La banca ha tagliato il target a 565 pence da 890 pence.

* Deboli le società di servizi postali Deutsche Post e TNT: pesa il profit warning sul trimestre annunciato dalla concorrente Usa United Parcel Service.

* ESCADA perde quasi il 10%, sulle indiscrezioni stampa che ipotizzano una rinuncia di Apax ai piani di acquisto della casa di moda, considerata troppo costosa.

* ROCHE HOLDING AG perde il 6% su voci di brutte notizie quando il partner Usa Genentech Inc diffonderà i risultati, dicono i trader.   Continua...

 
<p>Operatori di borsa al lavoro a Parigi. MAL/WS</p>