BORSE EUROPA - Indici rimbalzano di oltre 1% con minerari

mercoledì 9 luglio 2008 10:23
 

                              indici              chiusura
                             alle 10      var%        2007
---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.323,95     +1,11    3.711,03
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.175,27     +1,17    1.314,42
 DJ Stoxx banche          279,02     +2,77      337,67
 DJ Stoxx oil&gas         396,63     +0,37      435,73
 DJ stoxx tech            218,33     +1,62      249,25
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 9 luglio (Reuters) - Rassicurate dal rallentamento
della corsa dei prezzi del greggio e dai commenti del presidente
della Fed, le borse europee partono in territorio positivo,
recuperando così parte delle perdite subite ieri.
 Tra i singoli settori si mettono in luce i minerari, tra cui
i big Xstrata XTA.L e BHP Billiton (BLT.L: Quotazione), dopo che ieri il
produttore di alluminio Alcoa (AA.N: Quotazione) ha annunciato risultati
superiori alle previsioni.
 Intorno alle 10 l'indice inglese FTSE .FTSE guadagna
l'1,31%, il tedesco DAX .GDAXI l'1,09% e il francese CAC 40
.FCHI l'1,05%.
 "E' una situazione di iper-venduto, nel punto in cui ci
troviamo non escluderei un rimbalzo", dice Franz Wenzel,
strategist di AXA Investmenti Managers a Parigi.
 Tuttavia lo scenario potrebbe cambiare qualora la situazione
geopolitica mediorientale dovesse precipitare. L'Iran ha testato
il lancio di alcuni missili a lungo e medio raggio, in un
momento di crescenti tensioni tra la Repubblica Islamica e
Israele.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il titolo RENAULT (RENA.PA: Quotazione) guadagna oltre l'1% dopo la
pubblicazione di ricavi semestrali in crescita del 4,3%. Il
gruppo ha tuttavia riferito che mancano chiaramente i volumi per
raggiungere il 10% della crescita. Le vendite rimangono comunque
superiori a quelle della concorrente Psa Peugeot Citroen
(PEUP.PA: Quotazione) (titolo +1,5%). Il settore auto è tra i migliori in
Europa con un progresso dell'1,43% 
 * IBERDROLA (IBE.MC: Quotazione) traina al rialzo la Borsa di Madrid con
un progresso di quasi 10 punti percentuali. Ieri, a mercati
chiusi, la società ha ribadito che non ha allo studio alcun
progetto di integrazione o acquisizione.
 * PPR (PRTP.PA: Quotazione) sale dell'1,2%. Robert Polet, presidente e
AD di Gucci, divisione del lusso della società, ha dichiarato
che il gruppo sta reagendo bene al contesto economico difficile
grazie alla diversità del suo portafoglio marche, della sua
offerta di prodotti e di insediamenti geografici.
 * LAFARGE LAFP.PA progredisce di 2,7 punti percentuali,
nonostante Oddo Securities abbia ridotto il prezzo obiettivo sul
titolo da 152,37 a 132,8 euro. A monte della decisione
l'istituto, che ha confermato il rating "buy", cita il contesto
difficile del settore delle costruzioni, segnalando che "sui
volumi potrebbe pesare il rallentamento dell'economia".
 * Si porta in vetta al listino tech di Francoforte WIRECARD
(WDIG.DE: Quotazione), forte di un balzo del 6,8% a 7,33 euro. La società
specializzata in  sistemi di pagamento ha riportato vendite e
utili oltre le attese nella relazione preliminare del secondo
trimestre.
 * Precipita di oltre 20 punti percentuali la tedesca NORDEX
NDXGk.DE. La società produttrice di turbine eoliche ha ridotto
le stime sull'Ebit 2008 a 60-66 milioni di euro da 77 milioni,
secondo quanto riferito da alcuni trader.
 * La svizzera GALENICA (GALN.S: Quotazione) avanza dell'1,5% a 362
franche svizzeri dopo aver annunciato l'ingresso in una joint
venture con la tedesca Fresenius Medical Care (FMEG.DE: Quotazione), che
distribuirà due farmaci per curare la dialisi in Europa,
Medioriente, Africa e Sud America.