Borse Europa, indici estendono guadagni su petrolio, borsa Usa

lunedì 7 luglio 2008 16:52
 

LONDRA (Reuters) - Le borse europee incrementano il rialzo negli scambi del pomeriggio trascinate dal calo del prezzo del greggio e dall'apertura positiva di Wall Street.

Bene le utility, che guadagnano il 2,8%, e i titoli energetici, che compensano le perdite del settore retail e dei minerari. Tra gli energetici spicca la spagnola Iberdrola che guadagna oltre il 7% a 9,24 euro spinta dalle dichiarazioni del presidente di Respol, secondo azionista dell'utility spagnola, che ha detto di essere favorevole a una fusione tra Iberdrola e Gas Natural.

I bancari, dopo una partenza negativa, recuperano punti. Ubs limita le perdite accumulate a inizio seduta e cede il 2% circa mentre Credit Suisse, cede l'1,26%.

Alle 16,40 FTSEurofirst 300 guadagna l'1,34% 1.178,75 con tutte le piazze in positivo: l'indice inglese FTSE sale dell'1,48%, il Dax tedesco guadagna il 2,1% e il francese Cac 40 l'1,84%.

Tra i titoli in evidenza

* FRESENIUS AG perde l'8,8% dopo la notizia dell'acquisizione da 3,7 miliardi di dollari dell'americana App Pharmaceuticals. I trader citano timori su interventi sul capitale e sul prezzo dell'operazione.

* ROYAL BANK OF SCOTLAND cede oltre il 3% dopo che Cazenove ha tagliato il suo rating a "underperform" da "in line".

* BAYER sale del 3,9 % dopo che la concorrente Teva Pharmaceutical Industries ha diffuso la notizia che il suo medicinale contro la sclerosi multipla non è così efficiente come l'analogo venduto con il marchio Copaxone a minore dosaggio.

* CIBA, la compagnia chimica svizzera sale del 2,9% a 27,74 franchi svizzeri, dopo che alcuni trader hanno citato commenti dell'AD Brendan Cummins, che in un'intervista a Reuters, ha detto che potrebbe tagliare alcune attività in perdita e ridurre fino al 40% i prodotti.

 
<p>REUTERS/Kai Pfaffenbach</p>