Borse Europa: indici sopra parità, bene energetici e utilities

venerdì 4 aprile 2008 10:19
 

LONDRA (Reuters) - Avvio di seduta im noderato rialzo per le borse europee, sebbene gli investitori si mantengano cauti in attesi del dato sulla creazione di posti di lavoro negli Stati Uniti nel mese di marzo.

Attorno alle 9,50 italiane, il Ftseurofirst 300, paniere dei 300 titoli principali, guadagna lo 0,09%. Tra gli indici di riferimento dei singoli Paesi, il Ftse 100 britannico sale dello 0,22%, il Cac 40 francese dello 0,13% e il Dax tedesco dello 0,03%.

Tra i titoli in evidenza:

* Lo stoxx delle banche è in calo, ma UBS si muove in controtendenza, salendo del 3% circa, dopo che l'ex AD Luqman Arnold, ora a capo di Olivant, che ha in portafoglio lo 0,7% del capitale dell'istituto elvetico, ha inviato una lettera per chiedere un incontro con il cda e una ridefinizione della governance e della struttura.

* Segno più per lo stoxx degli energetici, con TOTAL che sale di circa mezzo punto percentuale dopo l'annuncio che un fondo sovrano cinese ha rilevato una quota del capitale.

* Brillanti le utilities: lo stoxx progredisce di oltre mezzo punto percentuale. BRITISH ENERGY balza di oltre il 5% dopo che La Tribune ha scritto che il cda di EDF, in lieve calo, ieri ha approvato la presentazione di un'offerta non vincolante per comprare la società britannica.

* Abbastanza toniche le tlc, con TELEFONICA che avanza di oltre mezzo punto percetnuale dopo aver comunicato che Vivo, la joint venture con PORTUGAL TELECOM (in leggera flessione), lancerà un'offerta sull'intero capitale di Telemig Cellular.

* Nel comparto chimico prosegue il rally, cominciato ieri, della svizzera SYGENTA, che ha incassato diversi upgrade da parte dei broker dopo i risultati.

 
<p>Operatori di borsa al lavoro a Parigi. MAL/WS</p>