BORSE EUROPA - Indici in calo con Borsa Usa chiusa, giù banche

venerdì 4 luglio 2008 16:31
 

                              indici              chiusura
                          alle 16,30      var%         2007
---------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.281,77     -1,47    3.711,03
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.163,88     -1,20    1.314,42
 DJ Stoxx banche          276,98     -2,79      337,67
 DJ Stoxx oil&gas         398,86     -1,41      435,73
 DJ stoxx tech            216,09     +0,14      249,25
---------------------------------------------------------------
 FRANCOFORTE, 3 luglio (Reuters) - Le piazze europee hanno
trascorso in territorio ampiamente negativo la giornata di oggi,
priva di dati macro e senza l'apporto del mercato statunitense,
chiuso per la festa dell'Indipendenza.
 Più calmo invece l'andamento del petrolio che, dopo aver
toccato ieri il suo massimo storico a 145,85 dollari a barile,
si è riassestato poco sopra i 144 dollari.
 A tirare verso il basso le borse è soprattutto l'indice dei
bancari , che sconta la decisione di Goldman Sachs: ha
tagliato le sue stime su oltre quaranta banche e ha valutato
pari a 60 miliardi di euro il capitale che il settore deve
raccogliere per raggiungere un livello di Tier1 aggregato al 9%.
 Scende oltre il 2% anche il settore viaggi e tempo libero
, sul quale pesano le performance negative delle
principali compagnie aeree.
 Intorno alle 16,30 l'indice tedesco DAX .GDAXI scende
dell'1,31%, l'inglese Ftse 100 .FTSE dell'1,13%, e il Cac 40
.FCHI dell'1,48%.
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra i bancari ALLIANCE & LEICS ALLL.L perde oltre il 9%
dopo aver annunciato oggi un cambio ai propri vertici. BANCO
SANTANDER (SAN.MC: Quotazione), BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), BANK OF IRELAND (BKIR.I: Quotazione),
COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) perdono tutte oltre il 4%.
 
 * Il titolo della compagnia aerea low cost RYANAIR (RYA.L: Quotazione)
perde oltre il 4%. Stamattina ha diffuso i dati sui passeggeri
trasportati, che hanno registrato un incremento tendenziale nel
mese di giugno del 19%, grazie all'ampliamento delle tratte a
fronte però di un calo del coefficiente di riempimento, sceso al
l'84% dall'85%. 
 
 * Anche BRITISH AIRWAYS BAY.L perde il 4,93%, con il
numero di passeggeri e il coefficiente di riempimento in calo
rispetto al mese precedente rispettivamente di 87.000 passeggeri
e di 3,8 punti percentuali a 75,7%.
 
 * Crolla oltre il 20% il titolo di AVIS EUROPE AVE.L, dopo
due giorni consecutivi di perdite dell'ordine del 35%, da quando
mercoledì sulla società europea si sono riflessi i risultati del
budget del braccio statunitense AVIS BUDGET GROUP CAR.N, che
ha annunciato che i risultati nel secondo trimestre saranno
inferiori ai livelli del 2007.
 
 * Il titolo del gruppo MOET HENNESSY LOUIS VUITTON (LVMH.PA: Quotazione)
perde oltre il 5%, maglia nera dell'CAC 40, dovuto secondo i
trader a una svendita innescata dalla violazione di un supporto
tecnico e a alla realizzazione dei profitti dopo che il gruppo
specializzati in accessori di lusso ha superato compagnie simili
come PUMA (PUMG.DE: Quotazione) e BULGARI BULG.MI.
 
 * INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione), azienda tedesca produttrice di chip,
segna la performance migliore dell'indice DAX con il titolo che
viene scambiato al 4,65%, con i trader che citano voci non
meglio specificate di acquisizioni.
 
 * TESCO (TSCO.L: Quotazione) rimbalza dopo le perdite delle ultime
sessioni e viene scambiato intorno al 5%, perché secondo i
trader il titolo adesso è a buon mercato e ha valore nel breve
termine. Il settore del commercio al dettaglio è stato
significativamente svenduto nelle ultime sessioni dopo il
profito warning shock emesso da MARKS & SPENCER (MKS.L: Quotazione)
mercoledì.