BORSE EUROPA - Indici in calo, male finanziari, ok materie prime

giovedì 3 aprile 2008 10:01
 

                              indici                chiusura
                              alle 10      var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.779,58     -0,48    4.395,61 
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.312,80     -0,38    1.506,61 
  DJ Stoxx banche          366,71     -1,49      424,26 
  DJ Stoxx oil&gas         377,46     +1,35      442,02 
  DJ stoxx tech            249,42     -0,16      304,27 
---------------------------------------------------------------
 
 LONDRA, 3 aprile (Reuters) - Le borse europee si muovono in
ribasso, in un contesto di volatilità elevata. I realizzi sui
titoli bancari e assicurativi sono soltanto in parte compensati
dagli acquisti di energetici e società legate alle materie
prime.
 Attorno alle 10 italiane, il Ftse 100 britannico .FTSE
perde lo 0,34%, il Cac 40 francese .FCHI lo 0,56% e il Dax
tedesco  lo 0,5%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Lo stoxx del settore bancario  cala di oltre un
punto percentuale, con UBS UBSN.VX che lascia sul terreno
oltre il 3% sulle prese di beneficio dopo il rally che ha
seguito l'annuncio di svalutazioni e un aumento di capitale.
Male i finanziari britannici a causa di tagli di rating e target
price da parte di Goldman Sachs: BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) arretra di
oltre il 2%, LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) del 3% circa e ALLIANCE & LEICESTER
ALLL.L di circa tre punti percentuali.
 * Pesanti gli assicurativi: lo stoxx di settore 
scende di oltre un punto percentuale. STANDARD LIFE (SL.L: Quotazione) cala
di oltre il 2% dopo che, secondo i trader, Merrill Lynch l'ha
aggiunta alla lista dei titoli sgraditi.
 * In rialzo di oltre un punto percentuale lo stoxx oil&gas
 sulla scia del balzo dei prezzi del petrolio. Fra gli
altri, il gruppo norvegese di engineering AKER KVAERNER
AKVER.OL avanza di oltre due punti percentuali dopo aver
ottenuto un contratto da circa 223 milioni di dollari.
 * Tonico il comparto che riunisce le società minerarie
, sostenuto dal ritorno del denaro sulle materie prime.
BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione) guadagna quasi due punti percentuali,
ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione) l'1,5% circa e ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) il
3%.
 * Segno più per il settore chimico , che vede il
gruppo agrochimico elvetico SYGENTA SYNN.VX balzare di oltre
il 5% dopo aver alzato l'outlook sui profitti.
 * Fuori dai principali panieri, il produttore di cioccolato
BARRY CALLEBAUT (BARN.S: Quotazione) lascia sul terreno oltre il 5% dopo
aver comunicato un utile del primo semestre fiscale inferiore
alle attese.