BORSE EUROPA - Indici deboli in avvio su timori credito

martedì 3 giugno 2008 09:46
 

indici chiusura

alle 9,45 var% 2007 --------------------------------------------------------------- DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E 3.709,90 -0,28 3.711,03 FTSEurofirst300 .FTEU3 1.316,79 -0,18 1.314,42 DJ Stoxx banche 333,81 -0,59 337,67 DJ Stoxx oil&gas 432,89 -0,22 435,73 DJ stoxx tech 251,09 +0,08 249,25 ---------------------------------------------------------------

MILANO, 3 giugno (Reuters) - Le Borse europee partono leggermente negative, penalizzate dalle vendite sui finanziari sulla scia dei timori legati a una nuova fase della crisi del credito.

Sotto tensione le banche dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui Lehman Brothers potrebbe varare un aumento di capitale da 3-4 miliardi di euro, mentre ieri l'AD di Bradford & Bingley si è dimesso e la società ha annunciato un aggiornamento sui conti che ha diffuso timori sulle prospettive a breve termine per la banca e in generale per il mercato dei mutui britannico.

"Il punto non è legato a Bradford & Bingley, ma è la pressione sull'aumento di capitale", osserva un broker.

Alle 9,45 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 è in calo dello 0,18%. Sui singoli mercati, il Dax tedesco .GDAXI scende dello 0,5%, il Cac francese .FCHI sale dello 0,11% e l'indice Ftse100 di Londra avanza dello 0,29%.

Tra i titoli in evidenza:

* UBS UBSN.VX perde il 2,7%, BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) arretra dell'1%, mentre BNP (BNPP.PA: Quotazione) perde lo 0,8% e BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) l'1,5% sulla scia dei timori legati al mondo del credito.

PORSCHE AG PSHG_DE perde il 4% dopo il downgrade di Credit Suisse a "underperform" da "outperform", sottolineando che una valutazione standalone della società non è più possibile alla luce del coinvolgimento con Volkswagen.

* TISCALI (TIS.MI: Quotazione) balza di oltre l'8% su voci di stampa di una prossima offerta da parte di VODAFONE (VOD.L: Quotazione), che sale dello 0,22%. L'isp sardo ha precisato di non avere preso alcune decisione in merito.