BORSE EUROPA - Indici positivi, bene telecomunicazioni e banche

mercoledì 2 luglio 2008 16:12
 

                             indici              chiusura
                          alle 16,00     var%        2007
--------------------------------------------------------------
 DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.318,27     +0,77    3.711,03
 FTSEurofirst300 .FTEU3      1.180,70     +0,44    1.314,42
 DJ Stoxx banche          280,86     +1,46      337,67
 DJ Stoxx oil&gas         409,61     -0,01      435,73
 DJ stoxx tech            214,76     +0,49      249,25
---------------------------------------------------------------
 FRANCOFORTE, 2 luglio (Reuters) - Le piazze europee hanno
trascorso la sessione in territorio prevalentemente positivo. La
pubblicazione del report dell'Adp Employer Service
sull'occupazione Usa (-79.000 occupati nel mese di giugno) ha
frenato la loro corsa e la timida apertura di Wall Street non ha
impresso loro una spinta significativa.
 L'andamento più brillante è quello degli indici che
raggruppano le telecomunicazioni , su del 2,85%, grazie
anche a Morgan Stanley che ha promosso il settore europeo ad
"attractive" da "in-line". Bene anche i farmaceutici 
(+1,48%) e l'indice che raggruppa i bancari  (+1,46%),
trainato dal rimbalzo di UBS UBSN.VX e DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione).
 Pessima invece la performance del paniere dei titoli retail
, che scivola giù del 3,78%.
Alle 16,00 il paniere londinese Ftse 100 .FTSE guadagna lo
0,52%, il Cac 40 francese .FCHI lo 0,11% e il Dax tedesco
 lo 0,71% .
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Buona la performance di VODAFONE (VOD.L: Quotazione), che guadagna il
3,94%, nonostante Morgan Stanley le abbia assegnato il rating
"underweight" perché ha valutato la società e il rendimento
delle sue azioni poco attraente. Ha contribuito a spingere su il
titolo il segretario delle telecomunicazioni indiano Siddhartha
Behura, dicendo che il governo non intende far cessare i servizi
BlackBerry in India, dove VODAFONE è attiva con la sua
controllata Vodafone Essar.
 
 * Tra le altre società di telecomunicazioni, le scandinave
TELENOR (TEL.OL: Quotazione) e TELIASONERA TLSN.ST, la spagnola TELEFONICA
(TEF.MC: Quotazione), la francese FRANCE TELECOM FTE.PA e la tedesca
DEUTSCHE TELEKOM (DTEGn.DE: Quotazione) viaggiano tutte oltre il 2%.
 
 * ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) guadagna il 5,35%, dopo aver vinto in
America una disputa sul brevetto del farmaco Seroquel per la
cura della schizofrenia.
 
 * UBS e DEUTSCHE BANK rimbalzano dopo la giornata negativa
di ieri, dopo che i vertici delle due banche hanno annunciato
che non ci sarà bisogno di ulteriori aumenti di capitale e
guadagnano rispettivamente l'1,28% e il 5,26%.
 
 * La francese DANONE (DANO.PA: Quotazione) scivola sul downgrade di
Morgan Stanley che taglia il suo ratinga a "equal-weight" da
overweight" e il suo target price del 20% a 50 euro, con il suo
titolo perde il 3%, per un calo rilevato nei consumi di
latticini e acqua.
 
 * TESCO (TSCO.L: Quotazione) segna la performance peggiore dell'indice
DJ Stoxx 50 .STOXX50 perdendo il 3,8%, toccata dalla crisi dei
consumi che potrebbe veder ridurre i margini di profitto con la
clientela che migra verso i discount. Citigroup ha abbassato il
target price della catena di retail inglese a 470 pence da 520,
con rating invariato a "buy".