BORSE EUROPA -Indici estendono calo su timori inflazione, banche

martedì 1 luglio 2008 16:25
 

                            indici                chiusura
                          alle 9,50      var%        2007
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.294,92     -1,72    3.711,03
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.177,34     -2,1     1.314,42
DJ Stoxx banche          276,70     -3,02      337,67
DJ Stoxx oil&gas         411,45     -1,95      435,73
DJ stoxx tech            212,41     -2,3      249,25
-----­---------------------------------------------------------
LONDRA, 1 luglio (Reuters) - Le borse europee estendono le
perdite nel pomeriggio, dopo l'apertura di Wall Street i cui
indici viaggiano inesorabilmente al ribasso.
 Pesano i timori legati all'inflazione, al caro-petrolio e al
settore bancario, che oggi in Europa ha toccato i minimi dal
2003.
 Intorno alle 15,30, sui singoli mercati, il paniere
londinese Ftse 100 .FTSE cede il 2,5%, il Cac-40 francese
.FCHI il 2,5% e il Dax tedesco  il 2%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Maglia nera al settore bancario, con lo scivolone di UBS
UBSN.VX (-6,5%) che ha annunciato oggi nuove misure di
governance e convocato un'assemblea generale straordinaria per
il 2 ottobre. Pesanti anche BNP PARIBAS BNNP.PA e SOCIETE
GENERALE (SOGN.PA: Quotazione).
 
 * Male i media, con TRINITY MIRROR (TNI.L: Quotazione) che cede il 10%
circa dopo aver avvertito che gli utili operativi dell'esercizio
saranno inferiori alle attese.
 
 * In controtrend ELAN ELN.I, +1% dopo che i concorrenti
Myriad Genetics (MYGN.O: Quotazione) e Lundbeck (LUN.CO: Quotazione) hanno annunciato il
fallimento di un loro farmaco sperimentale contro l'Alzheimer.
 
 * SOLARIA (SLRS.MC: Quotazione) crolla a -12% sulle indiscrezioni di
stampa secondo cui il governo spagnolo potrebbe tagliare il
prezzo regolamentato dell'energia solare.
 
 * FRANCE TELECOM FTE.PA, che ieri ha abbandonato la corsa
per rilevare TELIASONERA TLSN.ST, guadagna più di due punti
percentuali.
 
 * Cede il 5% DEUTSCHE BOERSE (DB1Gn.DE: Quotazione), rimossa dalla
European Focus List di Credit Suisse.
 
 * Ancora sotto pressione le compagnie aeree come BRITISH
AIRWAYS BAY.L (-4%), AIR FRANCE-KLM ARF.PA (-2%) e LUFTHANSA
(LHAG.DE: Quotazione) (-1%).