BORSE EUROPA-Riducono calo da minimi dopo colpo reni Wall Street

mercoledì 9 dicembre 2009 17:14
 

                               indici              chiusura
                             alle 17,00    var%      2008
----------------------------------------------------------------


DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.829,53    -0,69    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        996,81    -0,75      831,97
DJ Stoxx banche          216,94    -1,26      149,51
DJ Stoxx oil&gas         312,89    -0,89      264,50
DJ Stoxx tech            175,06    -0,79      152,86
 ---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 9 dicembre (Reuters) - Nonostante una puntata in
territorio positivo, le borse europee scendono sui minimi di
seduta nel pomeriggio dopo che l'agenzia di rating Standard &
Poor's ha declassato l'outlook sul merito di credito della
Spagna a negativo da stabile. L'azionario del Vecchio Continente
riduce tuttavia le perdite dopo che Wall Street è passata in
positivo. 
 Le vendite prendono di mira i finanziari, penalizzando in
particolare quelli spagnoli come BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) e BBVA
(BBVA.MC: Quotazione).
 Intorno alle 17, l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 perde
lo 0,6%. Tra le singole piazze, Londra .FTSE cede lo 0,25%,
Francoforte .GDAXI lo 0,35% e Parigi .FCHI lo 0,2%.
 
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 * Sotto i riflettori DEUTSCHE TELEKOM (DTEGn.DE: Quotazione),
timidamente positiva in un comparto tlc debole  (-0,8%):
Citigroup ha promosso Sprint Nextel (S.N: Quotazione) a "buy" citando una
possibile alleanza con l'ex monopolista tedesco; Deutsche
Telekom non ha voluto commentare.
 * Sotto pressione il gruppo di grande distribuzione AHOLD
AHLN.AS: la concorrente statunitense Kroger (KR.N: Quotazione) ha
pubblicato risultati inferiori alle stime per il terzo trimestre
e rivisto al ribasso le previsioni per l'esercizio.
 * Sul fronte dei finanziari restano al palo i bancari della
Grecia. L'indice di settore  cede quasi il 6% nel
tardo pomeriggio, estendendo le perdite innescate ieri dalla
bocciatura dell'agenzia Fitch, che ha tagliato i rating sul
debito sovrano e sugli istituti di credito.
 * VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) è tra i pochi titoli positivi del
comparto auto  dopo l'accordo per rilevare il 19,9% della
giapponese Suzuki Motor (7269.T: Quotazione). 
 * Contengono le perdite i farmaceutici mentre il settore
chimico viaggia addirittura - in controtendenza - timidamente
positivo. Fra le medie capitalizzazioni si mette in evidenza
STADA (STAGn.DE: Quotazione), terzo maggiore produttore tedesco di generici,
dopo che un broker ha detto che potrebbe finire nel mirino
dell'M&A.