Borse europee attese ancora in calo in avvio

venerdì 27 novembre 2009 08:01
 

PARIGI, 27 novembre (Reuters) - I bookmaker finanziari si aspettano un calo in avvio per i principali indici europei dopo le forti vendite archiviate ieri, per via delle crescenti preoccupazioni legate ai problemi di indebitamento del Dubai.

Gli spreadbetter prevedono che il FTSE 100 .FTSE apra in calo tra i 3 e i 35 punti, ossia fino a -0,7%, che il DAX .GDAXI ceda tra 12 e 33 punti (fino a -0,6%) e che il CAC-40 .FCHI apra in calo di 9-42 punti, quindi fino a -1,1%.

Le borse asiatiche sono scese oggi, con il Nikkei giapponese in calo di oltre il 3%, per l'effetto del terremoto finanziario del Dubai, che ha colpito soprattutto i titoli bancari e ha spinto lo yen sui massimi da 14 anni sul dollaro.

In Europa, ci si aspetta che i settori dell'energia e delle materie prime subiscano l'impatto del calo dei prezzi delle commodity. Il greggio CLc1 è infatti sceso ancora, arrivando ai 76 dollari il barile, così come i prezzi dei metalli.

Ieri l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 ha lasciato sul terreno il 3,3%, massimo calo giornaliero da sette mesi, trascinato dai titoli bancari per i timori di esposizione al debito del Dubai.

I mercati Usa, chiusi ieri per il Thanksgiving Day e oggi aperti con orario ridotto, sembrano improntati per seguire la scia di Europa e Asia, se si guarda l'andamento dei futures sugli indici di Wall Street SPc1 DJc1 NDc1.

((Redazione Milano, Reuters Messaging:claudia.cristoferi.reuters.com@reuters.net, +39 0266129557, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia