Scoperta falsa collezione di moda attribuita a George Clooney

mercoledì 9 aprile 2008 21:37
 

MILANO (Reuters) - La Guardia di Finanza di Milano ha sequestrato oggi una ventina di abiti contraffatti nell'ambito di un'inchiesta che vede due persone accusate di aver creato una collezione di moda a nome dell'attore statunitense George Clooney senza che quest'ultimo ne fosse al corrente. Lo hanno riferito fonti investigative.

Per dare credibilità alla tentata truffa, secondo le fonti, i due soci Vincenzo Cannalire e Vania Goffi avrebbero anche contattato varie riviste di moda, riuscendo a far pubblicare articoli sul lancio della collezione che, avevano detto, sarebbe dovuto avvenire il 20 aprile in un hotel di Milano alla presenza del famoso attore americano, vincitore di un premio Oscar per l'interpretazione del film Syriana. Clooney, invece, è rimasto all'oscuro di tutto fino a pochi giorni fa, quando ha appreso la notizia e ordinato subito a un suo legale di depositare una denuncia in Procura.

Con il risultato che, al posto di essere indaffarati a preparare la sfilata, i due soci si trovano ora accusati di una sfilza di reati fra cui truffa, ricettazione, falso, falso ideologico, contraffazione di marchi e sostituzione di persona.

 
<p>L'attore George Clooney alla prima europea di "Leatherheads", al cinema Odeon di Leicester Square, Londra. 8 aprile 2008. REUTERS/Stephen Hird</p>