Cina, pubblico scelto assiste a passaggio torcia in Xinjiang

mercoledì 18 giugno 2008 08:13
 

KASHGAR, Cina (Reuters) - Il percorso della torcia olimpica è passato oggi dall'ex avamposto sulla via della seta di Kashgar, città dove si concentra la minoranza degli ugiari musulmani.

Lo spettacolo è avvenuto sotto lo sguardo vigile di decine di soldati e davanti ad una folla di spettatori selezionati accuratamente per l'occasione.

Le autorità cinesi hanno permesso solo ad alcune persone scelte di assistere all'evento, come i leader della comunità musulmana e decine di bambini abbigliati con le vesti tradizionali, mentre hanno ordinato a tutti gli altri di stare a casa e guardare la parata in televisione.

"Non ci hanno permesso di vedere", ha detto una donna ugiara intervistata nelle viuzze della parte antica della città. "Anche se ce lo avessero permesso, però, penso che la gente sarebbe rimasta a casa", ha aggiunto.

Il governo cinese accusa i separatisti ugiari della zona del Xinjiang, ricca di petrolio, di aver architettato una serie di attentati con l'aiuto di al Qaeda nel tentativo di raggiungere l'obiettivo di formare uno stato indipendente sotto il nome di Turkestan orientale.

Il percorso della torcia avrebbe dovuto essere un simbolo dell'unità e dell'orgoglio cinese ma, in seguito alla repressione delle proteste in Tibet ordinata da Pechino si è trasformato invece in una continua occasione di protesta di attivisti dei diritti umani di tutto il mondo.

Nell'ultima fase del percorso della fiaccola, in Cina, le autorità stanno facendo di tutto per assicurarsi che l'evento riesca senza incidenti di sorta, particolarmente in zone delicate come quella del Xinjiang.

 
<p>La cerimonia del passaggio della torcia a Kashgar, nella provincia del Xinjiang. REUTERS/Reinhard Krause</p>