Muore Stefano Rosso,cantautore di "Due amici, una chitarra e..."

martedì 16 settembre 2008 16:21
 

MILANO (Reuters) - E' morto ieri il cantautore Stefano Rosso, divenuto famoso negli anni Settanta con la canzone "Una storia disonesta", che raccontava con ironia sottile i piaceri del ritrovarsi con "due amici, una chitarra e uno spinello". Lo si apprende dal sito personale dell'artista (www.stefanorosso.net), che oggi sulla pagina iniziale lo saluta citando una strofa tratta da un'altra delle sue canzoni.

"E domani sereno volerò in braccio a Dio tra i papaveri e il treno perchè là è il posto mio", si legge sul sito, dove si stanno raccogliendo decine di messaggi di cordoglio e saluto pubblicati dai nostalgici fan del cantante.

"Papà grazie per tutto quello che mi hai dato...e continuerai a darmi. Ti amo immensamente, ci vediamo pulcino mio. Tua figlia", si legge nel primo dei messaggi pubblicato questa mattina.

Rosso faceva parte della cosiddetta scuola romana dei cantautori e componeva testi ironici e dissacranti che raccontavano la realtà degli anni Settanta e Ottanta.

Secondo il sito di Wikipedia, la discografia di Rosso comprende 19 dischi pubblicati dal 1977 ad oggi, e collaborazioni con nomi illustri della scena musicale italiana come Claudio Baglioni, Ivano Fossati, Mia Martini e Gianni Morandi.

 
<p>Ragazzo suona la chitarra in un'immagine d'archivio. REUTERS/Brian Snyder (Usa)</p>