"Uomo ragno" francese scala grattacielo di Hong Kong a mani nude

martedì 15 aprile 2008 12:55
 

HONG KONG (Reuters) - L'"uomo ragno" francese Alain Robert ha scalato oggi un hotel di 45 piani a Hong Kong per attirare l'attenzione sul problema del riscaldamento globale.

La scalata rappresenta la sua terza impresa sui grattacieli della città.

Il 45enne, in camicia bianca, ha scalato il palazzo del Four Seasons di Hong Kong a mani nude senza alcuna imbragatura di sicurezza, dopo aver eluso le pattuglie della polizia che era stata avvertita delle sue intenzioni di scalare uno dei palazzi della metropoli.

Mentre lo scalatore si arrampicava sulla facciata del grattacielo sul porto, camionette della polizia e ambulanze sono giunte sul posto, preparando un materasso gonfiabile.

Una folla di curiosi si è radunata intono all'albergo per seguire l'impresa, tremando di paura quando lo scalatore ha perso per un attimo l'equilibrio.

"E' completamente pazzo, è veramente pericoloso", ha detto Jakob Mense, uno dei curiosi che hanno assistito alla scalata.

"Quando il tempo è così, si può fare. Ma se c'è il vento o la pioggia diventa veramente difficile e si rischia la vita", ha detto John Chan, che ha collaborato con l'arrampicatore francese alla stesura della sua recente biografia intitolata "A mani nude".

Parlando prima di tentare la scalata, Robert ha detto che lo faceva per tentare di attirare l'attenzione del pubblico sulla questione del riscaldamento globale.

"Dobbiamo far capire al mondo che non c'è più tempo e dobbiamo agire subito", ha aggiunto Robert.

Al termine della sua scalata, l'uomo ragno francese è stato arrestato dalla polizia di Hong Kong, per poi essere rilasciato poco dopo.

 
<p>L'"uomo ragno" francese Alain Robert, che oggi ha scalato un hotel di 45 piani a Hong Kong per attirare l'attenzione sul problema del riscaldamento globale. REUTERS/Victor Fraile (CHINA)</p>