A giudizio 5 calciatori per sospette partite truccate

venerdì 4 luglio 2008 20:04
 

MILANO (Reuters) - Il procuratore federale della Figc ha rinviato oggi davanti alla commissione disciplinare quattro calciatori del Livorno e uno dell'Atalanta accusati di essersi accordati per truccare i risultati di due partite della scorsa a stagione.

Lo ha detto la Federazione calcio in un comunicato, in cui ha specificato che anche le due società cui appartenevano i giocatori all'epoca dei fatti sono state rinviate davanti al tribunale sportivo.

I giocatori del Livorno deferiti sono il capitano David Balleri, Alessandro Grandoni, i fratelli Emanuele ed Antonio Filippini. Quello dell'Atalanta è il capitano Gian Paolo Bellini e le due partite dello scorso campionato che sarebbero state truccate, secondo l'accusa, sono Livorno-Atalanta del 23 dicembre 2007, finita 1 a 1 e Atalanta-Livorno del 4 maggio 2008, finita 3 a 2.

"Non credo ci sia stato alcun tipo di accordo", ha detto l'allenatore dell'Atalanta Luigi Del Neri al sito della Gazzatta dello Sport (www.gazzetta.it). "Come sempre l'Atalanta ha giocato per vincere", ha aggiunto.