Papa arriva in Australia, chiederà perdono per abusi sessuali

domenica 13 luglio 2008 18:40
 

di Philip Pullella

SYDNEY (Reuters) - Papa Benedetto è arrivato in Australia oggi per partecipare alla giornata internazionale della gioventù cattolica e ha promesso di chiedere perdono per uno scandalo riguardante abusi sessuali che ha scosso il paese.

Il Pontefice, che ha 81 anni, è arrivato a Sydney dopo più di 20 ore di volo per cominciare la sua visita di 10 giorni, che sarà la più lunga del suo pontificato e la prima in un paese dell'Oceania.

In un messaggio indirizzato ai giovani australiani, il Papa al suo arrivo ha chiesto loro di rivolgersi a Dio per cercare di rispondere alle domande più profonde sul senso della vita.

"Molti giovani oggi non hanno speranza. Rimangono perplessi dalle domande che si presentano con sempre maggiore urgenza in un mondo che confonde, e sono spesso incerti su dove poter cercare le risposte", ha detto Benedetto XVI.

Dopo essersi fermato a Darwin per qualche ora per fare rifornimento, il Pontefice è arrivato a Sydney, dove si svolgerà la giornata mondiale della gioventù. Ora si riposerà per tre giorni in una villa poco fuori dalla città prima di cominciare ufficialmente la sua visita.

Durante una conferenza stampa sul suo aereo, il Papa ha detto che avrebbe fatto tutto il possibile per evitare che si verificassero nuovamente gli abusi sessuali avvenuti in Australia da parte di membri della chiesa cattolica.

 
<p>Papa Benedetto e il primo ministro australiano Kevin Rudd salutano dalla pista della base aerea di Richmond, vicino a Sydney, dove &egrave; atterrato l'aereo del Pontefice, 13 luglio 2008. REUTERS/Tim Wimborne</p>