Europei, Donadoni difende scelta giocatori per battere i rigori

lunedì 23 giugno 2008 08:52
 

di Mark Meadows

VIENNA (Reuters) - L'allenatore della nazionale azzurra Roberto Donadoni ha detto di non aver potuto impedire che Daniele De Rossi e Antonio Di Natale provassero a tirare i rigori che hanno portato all'eliminazione dell'Italia dagli Europei.

I campioni del mondo in carica sono stati battuti ieri sera dalla Spagna per 4 a 2 ai rigori dopo aver superato i supplementari con il risultato inchiodato sullo 0 a 0.

De Rossi è stato solo leggermente fischiato dai tifosi spagnoli mentre Di Natale è stato accolto da una selva di grida mentre batteva il suo rigore a causa di una scorrettezza commessa, secondo il pubblico spagnolo, durante la partita.

Donadoni, che quando giocava nella Nazionale ai mondiali del '90 sbagliò lui stesso un rigore con l'Argentina, ha detto che i due giocatori avevano dato la loro disponibilità mentre altri non l'avevano fatto.

"Abbiamo deciso così, semplicemente perchè devi sentirtela di battere un rigore", ha detto Donadoni durante una conferenza stampa. "Io non decido chi deve tirare un rigore. Non obbligo nessuno. Si decide insieme, sentendo come si sentono i giocatori".

"L'unica cosa che posso dire è che nella mia carriera professionale non sono mai stato fortunato con i rigori", ha aggiunto Donadoni.

Il ct avrebbe anche voluto mettere dentro Alessandro Del Piero prima, ma ha detto che un problema di De Rossi gli ha fatto cambiare idea.

"Mi sarebbe piaciuto mandare dentro prima Del Piero ma abbiamo avuto un problema con De Rossi che aveva male a una gamba e non potevamo rischiare", ha detto l'allenatore.

Di Natale si è visto parare il rigore dal portiere spagnolo Iker Casillas accompagnato dai fischi e dagli insulti dei tifosi spagnoli, che non gli hanno perdonato di aver ripreso a giocare dopo che aveva dato a vedere di essersi fatto male spingendo i giocatori spagnoli ad interrompere un'azione in segno di fair play.

 
<p>Il ct dell'Italia Roberto Donadoni ieri durante la partita di Vienna con la Spagna. Gli azzurri sono stati battuti ai rigori. REUTERS/Christian Charisius</p>