Pechino avverte gli stranieri di comportarsi bene alle Olimpiadi

lunedì 2 giugno 2008 12:58
 

PECHINO (Reuters) - Gli organizzatori delle Olimpiadi di quest'estate hanno avvertito oggi tutti gli stranieri intenzionati ad andare in Cina di comportarsi adeguatamente, ricordando che protestare senza permesso o dormire all'aperto sono severamente vietati.

Secondo la lunga lista di regole e divieti, scritta solo in cinese e consultabile sul sito ufficiale delle Olimpiadi (www.beijing2008.cn), l'acquisto di un biglietto per assistere ai Giochi non garantisce automaticamente la possibilità di ottenere un visto di ingresso per il paese.

Le frontiere, inoltre, saranno chiuse a chiunque abbia intenzione di compiere azioni "sovversive" in Cina, ai soggetti affetti da malattie mentali e sessualmente trasmissibili, e alle persone che intendono prostituirsi in Cina.

"Gli stranieri devono rispettare le leggi cinesi mentre si trovano in Cina e non devono mettere in pericolo la sicurezza nazionale o l'ordine sociale", si legge fra le norme.

Il governo di Pechino, ossessionato dalla volontà di mantenere la stabilità a tutti i costi, è deciso a far in modo che le Olimpiadi si svolgano senza intoppi e negli ultimi mesi ha rafforzato i controlli sui visti, sui permessi di soggiorno per stranieri e sui locali di intrattenimento del paese.

L'insieme di regole mira a far comprendere ai circa 500.000 visitatori che andranno in Cina in occasione dei Giochi di agosto che il paese possiede ancora molte zone vietate, una pesante burocrazia e molti organi deputati al mantenimento della sicurezza.