Olimpiadi, Malesia potenzia sicurezza per fiaccola

lunedì 21 aprile 2008 10:54
 

KUALA LUMPUR (Reuters) - La torcia olimpica ha sfilato oggi per la capitale della Malaysia sotto severe misure di sicurezza, con cui il governo ha cercato di evitare il caos che la guastato il passaggio della fiaccola in altre parti del mondo.

La polizia, dopo avere avvertito i manifestanti di essere a rischio di arresto nel caso di disturbo della cerimonia, ha dispiegato 1.000 agenti lungo i 16,5 chilometri del percorso, dalla Piazza della Libertà dell'era coloniale alle Petronas Towers, i secondi grattacieli più alti al mondo.

In una canicola tropicale, circa 3.000 spettatori e sostenitori cinesi hanno sventolato bandiere malaysiane e cinesi in piazza per salutare i tedofori. I guardiani della torcia e gli agenti dell'antiterrorismo hanno presidiato la piazza mentre era in corso una cerimonia con musiche e balli tradizionali, e la polizia ha sbarrato le strade d'accesso, schierata in tenuta antisommossa con idranti per fronteggiare eventuali dimostranti.

Fino ad ora la torcia ha attirato varie ondate di protesta da parte di manifestanti pro-Tibet e anti-Cina sia in Europa che negli Stati Uniti. Ma anche cortei filocinesi sono stati organizzati al passaggio della fiaccola.

Dopo la tappa in Malaysia, la fiaccola arriverà a Giacarta, capitale dell'Indonesia e poi in Australia, dove le autorità hanno già annunciato l'intenzione di cambiare il percorso programmato per paura di scontri fra i dimostranti pro e anti Cina.

 
<p>Alcuni malesi in attesa della torcia olimpica. REUTERS/Bazuki Muhammad</p>