Motonautica, Gdf denuncia per frode fiscale ex-campione mondo F1

mercoledì 19 dicembre 2007 15:11
 

MILANO (Reuters) - Il nove volte campione del mondo di Formula Uno di motonautica, Guido Cappellini, è stato denunciato per frode fiscale dalla Guardia di Finanza per aver evaso circa 8 milioni di euro, dal 1999 a oggi.

Lo hanno reso noto oggi le Fiamme Gialle in una conferenza stampa, precisando che il campione, grazie a una rete di società con sedi in diversi paradisi fiscali, avrebbe evaso il fisco in Italia.

"Le società avevano sede in vari paradisi fiscali tra cui l'isola di Man, le Isole Vergini Britanniche", ha spiegato oggi il capitano Paolo Benedetto Toma, della Gdf di Paderno Dugnano (Mi) che sta indagando sulla vicenda.

Per i finanziarie -- coordinati nelle indagini dalla procura di Monza -- Cappellini risiederebbe solo fittizziamente a Montecarlo mentre di fatto vivrebbe a Carugo, in provincia di Como.

Otto persone sono state denunciate per frode fiscale e riciclaggio, mentre ammonterebbe a 25 milioni di euro la somma dell'evasione diretta e indiretta per il campione e per le società a lui riconducibili, secondo le stime della Gdf.

Al momento non è stato possibile raggiungere il campione per un commento.

Cappellini ha vinto per nove volte il titolo di Campione del Mondo UIM F1 con quattro campionati consecutivi dal 1993 al 1996.

Sempre oggi la Guardia di Finanza, esponendo i risultati conseguiti in Lombardia nel 2007, ha detto tra l'altro che sono state eseguite 12.418 verifiche e controlli (con un +25% rispetto al 2006), di cui 244 nei confronti di grandi complessi aziendali con volume d'affari di oltre 25 milioni di euro.

Sono 12 i miliardi di euro di evasione alle imposte dirette e 1,2 miliardi di euro all'Iva.

Per quanto riguarda l'economia sommersa, sono stati scoperti 898 evasori totalmente sconosciuti al fisco (+30%), nonché 3.155 lavoratori irregolari di cui 2.177 sconosciuti sia al fisco sia agli enti previdenziali, un dato sostanzialmente in linea con il 2006.