Gb ammette che principe Harry è in servizio in Afghanistan

giovedì 28 febbraio 2008 19:09
 

LONDRA (Reuters) - Il principe Harry è distaccato in Afghanistan con l'esercito britannico da due mesi e mezzo. A d annunciarlo in Ministero della Difesa della Gran Bretagna.

In seguito a una fuga di notizie su alcuni media internazionali che parlavano della sua presenza nel Paese asiatico, le autorità militari stanno però riconsiderando se il principe debba restare o no.

Harry, terzo per la successione al trono britannico, è stato inviato in Afghanistan con il suo reggimento lo scorso dicembre.

Inizialmente, il principe 23enne avrebbe dovuto essere inviato in Iraq, ma lo scorso maggio l'ordine è stato annullato sulla base della valutazione che sarebbe stato troppo pericoloso per il secondogenito del principe Carlo e della principessa Diana, recarsi sul fronte iracheno. Gruppi militanti avevano infatti minacciato di rapirlo o di ucciderlo, dopo che era stata diffusa la notizia della partenza del suo reggimento per l'Iraq.

Per questo motivo il Ministero della Difesa aveva deciso di inviarlo in Afghanistan, a patto che non fosse stata data notizia della sua presenza.

Nelle ultime dieci settimane la stampa internazionale ha rispettato l'embargo sulle sue attività in Afghanistan.

Il capo dell'esercito, il generale Richard Dannatt, ha diffuso una nota in cui esprime il suo disappunto per l'uscita della notizia su alcuni siti Internet stranieri, tra cui quelli Usa e tedeschi.

"Nel decidere di schierarlo qui, secondo me il rischio era accettabile dopo l'accordo con la stampa di non rivelare nulla sulle sue attività", ha spiegato Dannatt.

"Ma ora che la storia è di dominio pubblico, il capo dello staff e io ci consulteremo con i comandanti operativi per vedere se la sua missione possa continuare".

 
<p>Il principe Harry. REUTERS/John Stillwell/Pool</p>