Calcio, attimi di tensione tra tifosi di Parma e Inter

domenica 18 maggio 2008 14:35
 

MILANO (Reuters) - A poche ora dalla partita Parma-Inter, decisiva per l'assegnazione dello scudetto di serie A, la tensione è salita alle stelle a Parma quando la tifoseria della squadra della città e quella dell'Inter si sono incrociate in un viale vicino allo stadio, senza però provocare feriti né danni.

Lo ha detto oggi una funzionaria della Questura di Parma precisando che ora che le squadre sono entrate nello stadio, la situazione è abbastanza tranquilla.

I tifosi nerazzurri sono giunti a Parma nonostante giovedì scorso il prefetto della città abbia vietato loro di seguire in trasferta la partita con il Parma per ragioni di ordine pubblico.

Analogo provvedimento era stato preso dal prefetto di Catania che ha impedito ai supporter della Roma di seguire la partita Catania-Roma in programma oggi nella città siciliana.

"C'è stato un attimo di tensione quando i tifosi parmigani hanno incontrato quelli interisti in via Duca d'Alessandro ma poi tutto è rientrato subito", ha detto a Reuters Maria Santoli, capo di gabinetto della questura di Parma.

Sempre a Parma ma in un episodio distinto, avvenuto lontano da dove i tifosi si sono incontrati, ancora attimi di tensione quando è stato richiesto l'intervento di un'ambulanza per una persona che però è caduta a terra da sola, senza alcuna responsabilità dei tifosi.

Inter e Roma, con la partita di oggi ancora da giocare, occupano rispettivamente il primo e il secondo posto in classifica, con 82 e 81 punti. Il Catania è quart'ultimo con 36 punti, il Parma terz'ultimo con 34.

In serie B scendono tre squadre. Oltre al già retrocesso Livorno, ci sono ancora due posti da assegnare: rischia, oltre a Catania e Parma, anche l'Empoli con 33 punti.

 
<p>Andrea Gasbarroni del Parma accanto al giocatore dell'Inter Julio Cruz nella partita disputatasi a San Siro a Milano lo scorso 20 gennaio. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>