Procura Milano a Scala: levare 100 posti per norme incendio

venerdì 8 febbraio 2008 18:35
 

MILANO (Reuters) - Il teatro La Scala di Milano, uno dei più importanti nel mondo, dovrà eliminare un centinaio di poltrone entro qualche mese, per mettersi in regola con le norme anti-incendio previste dalla legge.

A dirlo la procura di Milano, secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, precisando che il teatro dovrà eliminare 100 poltrone per ottenere il certificato anti-incendio, entro il mese di aprile o, al più tardi, nei mesi successivi se ci dovessero essere motivate ragioni per ottenere una proroga.

Secondo il teatro, però, i posti da eliminare sarebbero solo 15.

In un comunicato diffuso nel pomeriggio, La Scala sostiene che i posti realizzati in seguito alla recente ristrutturazione siano 2.030, mentre quelli autorizzati da un'apposita Commissione di vigilanza erano 2.015.

Le indagini della procura del capoluogo lombardo sono partite dopo che nel giugno scorso è stato inviato un esposto da parte di un privato cittadino che denunciava violazioni della legge 626 sulla sicurezza.

Dopo alcuni sopralluoghi dei vigili del fuoco, il sostituto procuratore Nicola Cerrato e il pm Giulio Benedetti hanno scoperto che effettivamente il teatro non aveva un certificato anti-incendio -- che garantisce che ci siano le condizioni necessarie per affrontare e gestire un eventuale rogo.

Dopo un restauro durato due anni, La Scala è stata inaugurata la sera del 7 dicembre 2004, giorno in cui per tradizione si apre la stagione di opera e balletto. Allora fu il maestro Riccardo Muti a guidare orchestra e coro della Scala in "Europa riconosciuta"di Salieri, opera-simbolo, che inaugurò la Scala il 3 agosto del 1778.

Secondo quanto riferito, il progetto di ristrutturazione del teatro -- approvato dalle autorità competenti -- prevedeva 100 posti in meno.

La procura di Milano ha fatto sapere ai responsabili del teatro che se le 100 poltrone non verranno eliminate, sarà avviato un procedimento penale. Se invece il teatro si adeguerà alle norme anti incendio, sarà necessario pagare solo una semplice sanzione amministrativa di poche migliaia di euro.

 
<p>Forze dell'ordine a cavallo davanti al teatro La Scala a Milano la sera della prima del 2007. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>