Nuoto, australiano D'Arcy fuori da squadra olimpica per rissa

venerdì 18 aprile 2008 10:23
 

SYDNEY (Reuters) - Il nuotatore australiano Nick D'Arcy non farà parte dalla squadra olimpica che gareggerà ai Giochi di Pechino.

E' quanto ha detto oggi il Comitato olimpico australiano (Aoc).

La presenza in squadra di D'Arcy era in dubbio perché il nuotatore è stato accusato dalla polizia lo scorso 31 marzo per aver preso a pugni, in una discoteca di Sydney, l'ex campione di nuoto del Commonwealth Simon Cowley.

Il presidente dell'Aoc, John Coates, ha detto che la convocazione di D'Arcy è stata respinta dopo un'indagine interna al termine della quale è stato deciso che il nuotatore non parteciperà alle Olimpiadi che si terranno a Pechino dall'8 al 24 agosto.

"E' stata una decisione difficile da prendere ma ci siamo chiesti se il suo comportamento potesse gettare discredito su di lui, sullo sport del nuoto, sulla squadra e sull'Aoc", ha detto Coates in una nota.

"E' chiaro che essere accusati di reati del genere basta a screditare sia Nicholas che lo sport del nuoto e finirebbe col gettare ombre sia sulla squadra che sull'Aoc se il nuotatore continuasse a far parte della squadra". Lunedì D'Arcy dovrà comparire in Tribunale.

 
<p>L'australiano Nick D'Arcy nella semifinale dei 200m farfalla durante le selezioni della nazionale australiana per i Giochi di Pechino 2008. REUTERS/Daniel Munoz/Files</p>